Seno perfetto con un nuovo software

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 25/02/2015 Aggiornato il 25/02/2015

È l’ultima novità nel mondo della chirurgia estetica: il software per un seno perfetto

Seno perfetto con un nuovo software

Quando si decide per un intervento al seno, il dubbio è sempre quello di quale sarà il risultato finale. Da oggi, però, non serviranno più sforzi di immaginazione per supporre come potrà essere il proprio decolleté dopo un ritocco. La soluzione è un software per un seno perfetto, una nuova tecnologia 3D in grado di simulare l’aspetto che assumerà il seno grazie a diversi tipi di protesi e di favorirne così la scelta per ottenere i risultati più vicini ai propri desideri.

Scegliere prima il risultato

Un aiuto hi-tech a tutte le donne che ogni anno si sottopongono a un intervento di mastoplastica additiva e che, secondo i dati dell’Aicpe (Associazione italiana di chirurgia plastica estetica), in Italia sono state oltre 33 mila ne 2013. Il software per un seno perfetto permette, attraverso l’elaborazione di tre fotografie, di proiettare tridimensionalmente l’immagine dopo l’intervento al seno. L’obiettivo è innanzitutto quello di provare diverse misure e tipologia di protesi per evitare brutte sorprese una volta fuori dalla sala operatoria, ma anche di mettere la donna di fronte a quella che sarà la sua nuova immagine. L’idea che una donna ha del proprio décolleté dopo un intervento, infatti, non sempre è la migliore per lei; il chirurgo plastico ha la responsabilità e il dovere di informare le pazienti sulle soluzioni più opportune.

Meno delusioni poi

È proprio in questa direzione che la tecnologia viene in aiuto: offrendo infatti la possibilità di mostrare il risultato finale, aiuta a non creare false aspettative: quello che si può vedere in Tv, su internet o su una rivista può non essere infatti il seno ideale per la propria figura e per le proprie caratteristiche che devono sempre essere rispettate da chi opera.

Un modello 3D e finte protesi

Prima si scattano tre foto, di fronte e dai due lati; poi le immagini vengono elaborate per ottenere un modello del torace e del seno. Il modello tridimensionale ottenuto può essere ruotato in tutte le proiezioni per valutare l’effetto estetico di vari tipi di protesi mammarie con la possibilità di paragonarlo in tempo reale con la situazione di partenza. Per una maggiore sicurezza, alla paziente viene proposta un’ulteriore prova utilizzando delle protesi esterne apposite che, inserite sotto un reggiseno sportivo, simulano il probabile risultato finale e in particolare la sensazione soggettiva di aumento del volume che si otterrà dopo la mastoplastica additiva.

 

 
 
 

In breve

 

Resta fondamentale la visita dal chirurgo estetico

Il software non sostituisce la visita medica effettuata dal chirurgo. Senza un colloquio chiaro e un’attenta analisi delle possibilità di esito dell’operazione non è possibile intervenire: è fondamentale, infatti, che il medico conosca in modo approfondito lo stato di salute della paziente e ne comprendere le aspettative prima di intervenire.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti