Smalto: ogni tanto è meglio non metterlo sulle unghie

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 06/11/2013 Aggiornato il 06/11/2013

Coloratissimo e alla moda. Lo smalto, tanto amato dalle donne, può anche danneggiare le unghie 

Smalto: ogni tanto è meglio non metterlo sulle unghie

Sono poche le donne che ci rinunciano. Perché in un attimo lo smalto rende più belle le unghie e aggiunge un tocco di eleganza all’insieme. Colorato oppure trasparente, scintillante di mille particelle iridescenti nelle versioni metallizzate oppure vivace nei nuovi toni fluo, lo smalto per le unghie è diventato ormai da tempo un accessorio irrinunciabile da scegliere in base alle tendenze della moda ma anche all’abbigliamento e all’umore del momento.

L’unghia deve respirare

Attenzione però che usare sempre lo smalto può avere risvolti negativi. Pigmenti e resine, colle e altre sostanze chimiche utilizzate soprattutto per la nail art, la decorazione con colori e applicazioni, possono, infatti, soffocare le unghie che sono una parte viva rendendole meno forti e più facili alla rottura. Il suggerimento dei dermatologi americani è quindi quello di lasciare le unghie senza smalto e nail art almeno per una settimana al mese in modo che possano respirare e mantenersi sane e forti. Il rischio che ingialliscano, invece, si può arginare mettendo sempre sotto lo smalto colorato una base trasparente che impedisce ai pigmenti colorati di penetrare.

Attenzione anche al leva-smalto

Quelli a base di acetone sono aggressivi e possono rovinare il letto ungueale. Meglio prodotti a base oleosa che compiono l’operazione con più dolcezza.  Da ultimo, è bene sempre tener presente che si notano cambiamenti di colore e la comparsa di striature è opportuno andare dal dermatologo dal momento che questi inconvenienti possono essere spia di gravi problemi di salute come infezioni, diabete o problemi di circolazione. 

In breve

SENZA PER UNA SETTIMANA AL MESE

Con lo smalto le unghie sono subito più belle. Ma attenzione a non tenerlo sempre. Come suggeriscono i dermatologi americani lasciar respirare le unghie per una settimana al mese è il miglior modo per preservarle sane e forti.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimba di due anni che al nido non mangia nulla

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Può capitare che un bambino si rifiuti di mangiare al nido. Ma è solo questione di tempo: a mano a mano che impara ad accettare di buon grado il distacco, perché comprende che la mamma torna sempre, tutto si risolve.   »

Quarto cesareo: ci saranno problemi?

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo è sempre un intervento difficile per i medici, perché è possibile che i precedenti abbiano lasciato aderenze tra i tessuti uterini e gli organi circostanti, ma questo non significa che non possa andare comunque tutto per il meglio.  »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti