Smog, nemico della pelle

Patrizia Masini A cura di Patrizia Masini Pubblicato il 21/01/2019 Aggiornato il 24/01/2019

È provato: lo smog danneggia la pelle del viso e i capelli, rendendoli più fragili e sensibili. Dalla pulizia ai prodotti scudo, ecco come difendersi

Smog, nemico della pelle

La bellezza della pelle è messa a dura prova dallo smog che si respira nelle città e non solo. È lui che provoca, più spesso di quanto si pensi, rughe e macchie scure, rendendo di fatto la cute più fragile e soggetta a invecchiamento. È ormai provato che la continua esposizione ad alti livelli di inquinanti determina danni significativi sulla pelle che innanzitutto si arrossa, tira, prude e si desquama. La conferma arriva anche da vari recenti congressi di dermatologi.

Organo “filtro”

La pelle è l’organo che per primo viene a contatto con l’ambiente esterno e rappresenta quindi la prima difesa dell’organismo. Il contatto continuo con lo smog moltiplica i casi di dermatiti irritative nelle zone esposte e la situazione diventa particolarmente difficile per chi ha già una cute fragile o alterata da diverse problematiche come la dermatite atopica o seborroica. Lo smog aggrava, infatti, queste condizioni cliniche, accentuandone le manifestazioni. Lo strato superficiale della pelle è come un muro formato da mattoncini (le cellule) e cemento (il liquido intercellulare) che protegge fisicamente l’organismo: se le difese aggredite dagli attacchi di micro-polveri e gas si indeboliscono, gli agenti nocivi possono penetrare e dare vita a un processo infiammatorio: secchezza e rossore, prurito e desquamazione.

Come arginare il problema

Fondamentale è proteggere sempre la pelle quando è costretta a un’esposizione forzata allo smog. La cosmetica ha messo a punto di recente tutta una serie di formulazioni che funzionano come veri e propri scudi cosmetici, in grado di isolare la pelle e di arginare i danni degli agenti inquinanti. Si presentano in versione crema e spray da applicare sul viso ogni mattina prima di uscire, ma anche durante il giorno se si resta a lungo esposti, in modo che la pelle non rimanga mai senza protezione. Indispensabile poi alla sera un’accurata pulizia che porti via dal viso gli inquinanti che si depositano in superficie e che durante la notte impediscono la corretta traspirazione della cute, frenano il processo di rigenerazione notturna e alterano l’equilibrio della cute accelerandone l’invecchiamento.

 

 

 
 
 

Lo sapevi che?

Lo smog danneggia anche i capelli: serve un lavaggio accurato con formulazioni in grado di eliminare gli inquinanti che si depositano sul cuoio capelluto, togliendo ossigeno, nutrimento e forza al bulbo.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino anti-Coronavirus: è davvero una fake-news che causi infertilità?

13/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Luca Cegolon, MD, MSc, DTM&H, PhD

Nel Web circolano bufale a volte così ben confenzionate da diventare credibili anche per persone competenti. Documentarsi sempre in modo meticoloso, prima di dare credito a ipotesi che mettono in discussione le scelte delle autorità sanitarie è quanto di meglio si possa fare per non cadere nelle tante...  »

Bimba di (quasi) tre anni che ripete frasi e parole

11/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'ecolalia potrebbe costituire un segnale d'allarme qualora si associasse ad altri comportamenti anomali. Altrimenti è solo una delle modalità per apprendere e consolidare il linguaggio.   »

Sentimenti contrapposti verso il nuovo papà

03/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Quando entra una nuova figura maschile nella vita di un bambino piccolo, può accadere che si instauri una relazione in cui non tutto fila sempre liscio. Ma del resto può succedere anche con il papà biologico.   »

Fai la tua domanda agli specialisti