Tanta vitamina A per proteggere la nostra pelle al mare

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 06/08/2014 Aggiornato il 06/08/2014

Alimenti ricchi di vitamina A come pomodori e carote, se consumati con l’avocado, difendono pelle e vista dai raggi UV e radicali liberi

Tanta vitamina A per proteggere la nostra pelle al mare

Come è già noto, la vitamina A, ci protegge dall’invecchiamento della pelle, soprattutto d’estate, quando siamo maggiormente esposti ai raggi solari, perché tutti intenti a raggiungere la tanto sognata “abbronzatura”! Facciamo, quindi, scorta di cibi ricchi di carotenoidi o provitamina A come alfa e beta carotene.

Il giallo-arancio ci protegge

I carotenoidi sono pigmenti che conferiscono il caratteristico colore arancio-giallo a molti frutti e verdure. Il nostro organismo è in grado di convertire questi pigmenti vegetali in una forma attiva e utilizzabile di vitamina A.

Importante anche l’assorbimento

Per raggiungere i maggiori effetti benefici, oltre che assumerla, è necessario assorbirla al meglio. Un recente studio della Ohio State University, pubblicato sul The Journal of Nutrition, spiega come.

Fondamentale l’associazione dei cibi

Secondo i ricercatori della Ohio State University per ottenere il massimo assorbimento e miglior conversione nella forma attiva di questa vitamina è essenziale abbinare correttamente i cibi. La vitamina A è coinvolta nel buon funzionamento dell’apparato riproduttivo e nello sviluppo. Inoltre promuove la salute di pelle, sistema immunitario e vista e ha proprietà antiossidanti!

La ricerca su uomini e donne

La ricerca prevedeva due studi randomizzati che esaminavano il consumo di avocado fresco associato ad alimenti ricchi di carotenoidi. In particolare, nel primo studio l’avocado fresco era mangiato insieme alla salsa di pomodoro ricca di beta carotene, mentre nel secondo con delle carote crude. In entrambi i casi emergeva che l’avocado fresco favoriva l’assorbimento dei carotenoidi provitamina A (contenuta appunto nei pomodori e nelle carote) e la conversione di questi carotenoidi in una forma attiva di vitamina A. Entrambi gli studi dimostrerebbero, dunque, che vi è un  assorbimento maggiore di carotenoidi quando sia la salsa di pomodoro sia le carote sono abbinati alla metà di un avocado.

In breve

LA SALUTE DELLA PELLE NEL PIATTO

Per proteggere la nostra pelle dai danni provocati dai raggi UV non devono mancare sulla nostra tavola anche pesche, albicocche, meloni, mango, papaia, peperoni, tutti ricchi di carotenoidi, ma anche di vitamina C, altra vitamina antiossidante che combatte i radicali liberi.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa: si può fare qualcosa per farla risalire?

27/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Con il passare delle settimane e l'aumento di dimensione dell'utero la placenta tende a spostarsi verso il fondo dell'utero in modo spontaneo, senza che vi sia bisogno di fare nulla per favorire la sua "migrazione".   »

Bimbo di tre anni che colora fuori dai bordi

23/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

E' normale che a tre anni il bambino non riesca ancora a colorare una sagoma senza uscire dai bordi, quindi insistere affinché lo faccia rappresenta solo un'inutile forzatura.   »

L’uso del cellulare è nocivo in gravidanza?

13/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Durante la gestazione, è davvero poco probabile, anzi si può quasi escludere, che l'utilizzo del telefonino possa avere ripercussioni negative sul bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti