Tatuaggi… si cambia!

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 24/11/2015 Aggiornato il 24/11/2015

È boom di tattoo changing: cresce il numero degli italiani che vogliono cambiare tatuaggio

Tatuaggi… si cambia!

Piacciono sempre di più. Secondo i dati raccolti dell’Istituto superiore di sanità circa tredici italiani su cento hanno uno o più tatuaggi sul corpo. Dei quasi sette milioni di italiani tatuati il 13,8 % sono donne, l’11,7% uomini e il 7,7% minorenni. La maggior parte di loro, ben il 92,2%, è soddisfatta del tattoo che ha scelto ma un’elevata percentuale, ben il 17,2%, dichiara di volerlo rimuovere e di questi il 4,3% l’ha già fatto. In parallelo all’aumento di richieste di disegni sulla pelle cresce, infatti, anche il numero di italiani che vogliono cambiare tatuaggio.

Aumentano i pentiti

Contrariamente a quanto si pensa, infatti, un tattoo non è per sempre. A pentirsi sono in molti, visto che sui sette milioni di tatuati italiani ben 1,2 milioni decidono di cancellare i disegni sul corpo. I dati indicano che il 54% delle donne tatuate e il 48% degli uomini ha dichiarato di volere rimuovere o cambiare un tatuaggio sulla propria pelle. La maggior parte dei pentiti ha tra i 30 e i 40 anni (68%), mentre la percentuale scende al 45% tra i 18 e i 29 anni e al 41% tra gli over 40.

La nuova moda è cambiarli

Ma il vero boom è quello del “tattoo changing”: un tatuato su due in pratica vuole sostituire un tatuaggio vecchio con uno nuovo, mentre il 26% ne camuffa solo una parte per modificarne il significato per fini estetici (13%) o per eliminare definitivamente un ricordo difficile da lasciarsi alle spalle (10%).

Il trend dei Vip

È quanto emerge da uno studio condotto dal Quanta System Observatory su circa 1.600 italiani tra i 18 e i 60 anni. Cresce, quindi, in continuo il numero degli italiani che vogliono cambiare tatuaggio seguendo una tendenza partita dagli Stati Uniti da attori come Angelina Jolie e Johnny Depp, che ha contagiato anche i vip di casa nostra come Elisabetta Canalis e Federica Pellegrini.

Che cosa si vuole cambiare

In testa alla classifica dei tatuaggi più trasformati ci sono i nomi degli ex (58%), le citazioni celebri (45%) e i disegni tribali (41%). Completano l’elenco dei tattoo più sostituiti quelli fatti con le ex amiche del cuore (37%), quelli venuti male (35%), lo stemma della squadra del cuore (31%), i tatuaggi considerati troppo evidenti o impressi su una parte del corpo esposta (25%), quelli ritenuti imbarazzanti come un lecca lecca o una pin-up (19%), quelli con riferimenti politici o ideologici (15%) o troppo infantili come i personaggi dei cartoni animati (12%). Le ragioni sono ovviamente le più diverse, molte di ordine pratico ma molte anche con sfumature psicologiche.

 

 

 

 

 
 
 

da sapere!

 SI TOLGONO CON IL LASER

 Per rimuovere del tutto un tatuaggio servono trattamenti laser,una pratica di esclusiva competenza medica che può richiedere anche parecchie sedute e un notevole impegno a livello di costi.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Dolicocefalia in bimbo di tre mesi: quali conseguenze?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Questo tipo di malformazione cranica comporta un problema quasi esclusivamente di natura estetica.   »

Fai la tua domanda agli specialisti