Maternità 2019: cambiamenti in arrivo

Elisa Carcano Pubblicato il Aggiornato il 06/12/2018

Nella Legge di bilancio sono previsti anche cambiamenti per la maternità, a cominciare dalla facoltà di lavorare fino al nono mese di gravidanza

Cambiamenti in arrivo per la maternità a partire dal 2019. Quello più eclatante, e anche più discusso, prevede la possibilità per la futura mamma di lavorare – previo parere favorevole del ginecologo – fino al nono mese di gravidanza (attualmente questa possibilità si ferma all’ottavo mese), usufruendo quindi dell’intero congedo obbligatorio (5 mesi) dopo la nascita del bebè.

Bonus asilo nido

Sale invece da 1.000 a 1.500 euro annui e viene esteso fino al 2021 il bonus per l’iscrizione agli asili nido sia pubblici sia privati. A partire del 2022, invece, il bonus sarà ricalcolato ma non potrà comunque essere inferiore ai 1.000 euro annui.

Congedo del papà

Altra novità del pacchetto maternità 2019 è rappresentato dall’aumento dei giorni di congedo per i papà per la nascita del figlio: il neo papà avrà diritto a 5 giorni, e non più solo a 4, come previsto nel 2018. 

Seggiolini anti abbandono

Altra misura a sostegno delle famiglie è rappresentata dagli incentivi per l’acquisto dei seggiolini anti abbandono, la cui installazione è stata resa obbligatoria dalla legge n.117 del 2018. Per questa misura è stato stanziato un milione di euro.

 

 

 
 
 

Da sapere!

All’interno del pacchetto maternità 2019 viene confermato anche il bonus bebè per il primo anno del bambino (o dell’ingresso in famiglia se adottato). L’importo pari a 960 euro annui aumenta del 20% dal secondo figlio in su.

 

 

 

 

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Cosa mangiare in allattamento?

In allattamento si può continuare a mangiare tutto quello che si assumeva in gravidanza, compresi cipolle, cavoli, e spezie piccanti. L'unica restrizione riguarda l'alcol, come nei mesi dell'attesa: non bisogna assumerlo neanche occasionalmente.   »

Bimbo che non vuole stare a pancia in su e rischio di SIDS

Almeno fino ai sei mesi di vita è importante cercare di indurre il bambino a mantenere la posizione supina durante il sonno. E se si gira sempre? Si può provare un trucco ...  »

Gemellina e addio al pannolino

Può accadere che un bambino non faccia volentieri la pipì nel water perché non si sente sicuro per le più svarite ragioni (che i genitori possono facilmente scoprire).  »

Fai la tua domanda agli specialisti