Alimentazione: i ceci sono anche salva-cuore e antitumorali

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 03/10/2014 Aggiornato il 03/10/2014

Alimentazione: i ceci, legumi originariamente molto diffusi nelle aree del Mar Mediterraneo e Medio Oriente, oggi si stanno diffondendo sempre più anche in altri Paesi per le loro benefiche virtù

Alimentazione: i ceci sono anche salva-cuore e antitumorali

Non si finisce mai di conoscere tutti i benefici dei legumi, in particolare modo quelli dei ceci. Infatti, oltre ad essere un’ottima fonte di proteine e fibre, contengono anche elevati quantità di ferro, vitamina B 6 e magnesio e si sono rivelarti preziosi per la salute.

Tanti principi nutritivi

100 grammi di ceci lessi contengono: 120 calorie, 100 grammi di acqua, 19 grammi di carboidrati, 7 grammi di proteine, 2,4 grammi di grassi, 5,8 grammi di fibra e zero colesterolo, fosforo, zinco, rame, manganese, selenio.

Una miniera di benefici

– Svolgono una funzione protettiva per le ossa: il ferro, il fosfato, il calcio, il magnesio, il manganese, lo zinco e la vitamina K contribuiscono alla struttura e alla resistenza ossea.

– Hanno una funzione protettiva per il cuore: il contenuto di fibre, potassio, vitamina C e vitamina B 6, oltre alla totale assenza di colesterolo, rende i ceci un alimento salva-cuore, riducendo il rischio di sviluppare le malattie cardiache. Il consumo di ceci riduce, inoltre, i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

– Hanno funzione antitumorale: il selenio aiuta a disintossicare l’organismo da diverse sostanze cancerogene  e riduce i tassi di crescita tumorale, mentre le saponine  (composti fitochimici presenti nei ceci) impediscono alle cellule neoplastiche di moltiplicarsi e di diffondersi.

– Svolgono una funzione antiossidante: la vitamina C, antiossidante per eccellenza, aiuta a proteggere le cellule contro i danni dei radicali liberi.

– Contribuiscono alla riduzione della glicemia in caso di diabete: le fibre contenute aiutano a ridurre il glucosio nel sangue nei diabetici di tipo 1 e a migliorare i livelli di glicemia e insulina nei diabetici di tipo 2.

– Hanno una funzione protettiva per l’intestino: grazie alle fibre in essi contenuti, i ceci prevengono la stitichezza e promuovono la regolarità intestinale.

– Favoriscono il mantenimento del peso forma: grazie alle fibre e alla loro consistenza croccante, i ceci aumentano il senso di sazietà e riducono l’appetito.

In breve

TANTE VITAMINE E MINERALI

Una porzione di 250 g soddisfa giornalmente: il 69% del fabbisogno di ferro, il 57% di magnesio, il 50% di potassio, il 21% di calcio e il 2% di sodio, il 2% di vitamina A, il 13% di vitamina C e il 55% di vitamina B 6, oltre alla vitamina K e acido folico. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti