Bevande da evitare quando si è a dieta

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 11/04/2017 Aggiornato il 11/04/2017

Nella dieta dimagrante spesso si dimenticano le calorie nascoste nelle bibite. Ecco le bevande da evitare per dimagrire

Bevande da evitare quando si è a dieta

La maggior parte delle diete dimagranti bandisce molte categorie di alimenti, in particolare i cibi che contengono più grassi e calorie. Tuttavia, spesso si trascurano le bibite, che invece possono portare al fallimento della dieta.  Ecco le bevande da evitare.

Attenzione alle bevande anti-dieta

Tra le bibite che nascondono molte calorie e zuccheri ci sono sicuramente gli alcolici: basti pensare che un bicchiere di birra contiene circa 150 kcal. Tra i “liquidi” insospettabili ci sono gli smoothies e le bevande senza zucchero. Frullati, smoothies e centrifugati hanno conosciuto negli ultimi anni un boom di richieste perché associati a uno stile di vita sano ed equilibrato. Tuttavia, proprio questi mix di frutta possono diventare una bomba calorica, se si scelgono frutti che contengono molti zuccheri. Per esempio, associare la banana al cocco, entrambi molto calorici, può trasformare un “leggero” frullato in un piatto di pasta. Per quanto riguarda, invece, le bevande sugar-free, recenti ricerche testimoniano che, pur sostituendo lo zucchero con dolcificanti artificiali, sarebbero ugualmente sconsigliate per chi vuole buttare giù qualche chilo. Il discorso è analogo per i succhi di frutta, poiché aumentano il bisogno di assumere altri zuccheri, senza contenere peraltro le fibre della frutta intera.

Nel mirino la prima colazione

Tra le bibite insospettabili, gli esperti segnalano i must della prima colazione: latte scremato e caffè. Sembra, infatti, che il consumo di latte scremato porti a prendere peso nel lungo periodo, e che sia meglio preferire il latte intero o il latte di noci, che contiene meno zuccheri e meno calorie. Il caffè, invece, ha pochissime calorie (circa 4 per tazzina), ma spesso diventa un pretesto per assumere altri zuccheri: bustine di zucchero, panna, latte e cioccolato abbinati al caffè rischiano di trasformare la “tazzina” in un jackpot di calorie. Ovviamente è bene ricordare che ogni dieta dimagrante andrebbe abbinata all’attività fisica, per potenziare i benefici di un’alimentazione equilibrata e rimanere in linea e in salute.

 

 

 
 
 

lo sapevi che?

Le bibite, da quelle analcoliche a quelle superalcoliche, contengono dalle 100 alle 200 kcal per bicchiere e innescano il bisogno di altri zuccheri.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fratello e sorella (solo da parte di madre) possono avere figli sani?

22/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

I figli di consanguinei hanno un alto rischio di nascere con anomalie genetiche e disturbi del neurosviluppo. Questa è la principale ragione per la quale nelle società organizzate sono vietate le unioni tra parenti stretti.   »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti