Celiachia: una dieta senza glutine potrebbe non essere risolutiva

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 20/10/2014 Aggiornato il 20/10/2014

Una dieta priva glutine seguita per tutta la vita potrebbe essere inadeguata nella gestione della celiachia, mettendo a rischio i celiaci di possibili complicazioni 

Celiachia: una dieta senza glutine potrebbe non essere risolutiva

Per controllare la celiachia e i sintomi correlati è sufficiente seguire una dieta senza glutine? Secondo uno studio dei ricercatori dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, la dieta senza glutine seguita da chi soffre di celiachia per tutta la vita non basterebbe a controllare le complicazioni della malattia. Anzi, una dieta così restrittiva potrebbe non essere adeguata per evitare gravi complicazioni legate alla celiachia.

Uno studio italiano

“Functional and metabolic disorders in celiac disease: new implications for nutritional treatment” è il titolo dell’articolo della dottoressa Sara Farnetti e colleghi, pubblicato sul Journal of Medicinal Food, la rivista ufficiale della Korean Society of Food Science and Nutrition. Gli autori hanno studiato un ampio spettro di processi digestivi e di assorbimento dei nutrienti in individui con celiachia, che potrebbero essere compromessi a causa di un aumento dell’infiammazione. Per esempio, una diminuzione delle funzioni della colecisti e del pancreas, e un aumento della permeabilità intestinale, potrebbero contribuire allo sviluppo di sovrappeso e obesità. Oltre a ciò, vi sarebbe anche una compromissione del metabolismo del glucosio e di quello lipidico, nonché della secrezione di insulina.

Il parere degli esperti

In conclusione, dieta senza glutine sì, ma se accompagnata da una corretta supplementazione di nutrienti. Commenta il caporedattore del Journal of Medicinal Food Sampath Parthasarathy :“questo articolo esamina l’ampia letteratura sulla supplementazione in una dieta priva di glutine per tutta la vita, per i pazienti con malattia celiachia, e formula eccezionali raccomandazioni. Gli autori concludono che gli oli e i prodotti vegetali sono in grado di stimolare la cistifellea per promuovere il processo di assorbimento e di fornire una migliore nutrizione per questi pazienti. La conclusione è che il disporre una dieta priva di glutine per tutta la vita deve essere accompagnata da una corretta supplementazione di nutrienti. Tuttavia, deve essere usata cautela nell’uso dell’olio fritto come stimolante della cistifellea” .

In breve

UN’INFIAMMAZIONE CRONICA

La celiachia è un disturbo infiammatorio cronico che colpisce l’intestino tenue tenue e può portare a problemi di denutrizione.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba di sei mesi che si addormenta solo se cullata

18/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Intorno ai quattro mesi di vita, tutti i bambini dovrebbero imparare ad addormentarsi da solo: se questo non accade si può ricorrere a un metodo che nella maggior parte dei casi dà buoni risultati.   »

Bimba che sorride a tutti ma non alla mamma

18/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Per ottenere risate e gridolini allegri dal proprio bambino, può essere sufficiente relazionarsi con lui in modo sereno e gioioso.   »

Vaccino anti-Coronavirus: è davvero una fake-news che causi infertilità?

13/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Luca Cegolon, MD, MSc, DTM&H, PhD

Nel Web circolano bufale a volte così ben confenzionate da diventare credibili anche per persone competenti. Documentarsi sempre in modo meticoloso, prima di dare credito a ipotesi che mettono in discussione le scelte delle autorità sanitarie è quanto di meglio si possa fare per non cadere nelle tante...  »

Fai la tua domanda agli specialisti