Cioccolato fondente: elisir di giovinezza

Silvia Camarda
A cura di Silvia Camarda
Pubblicato il 10/06/2019 Aggiornato il 10/06/2019

Più è alta la percentuale di cacao (superiore al 70%) nel cioccolato, maggiore sono i suoi effetti benefici per la salute e la bellezza

Cioccolato fondente: elisir di giovinezza

40 grammi al giorno di cioccolato fondente per rilassarsi, dimagrire e restare giovani! È quanto dichiara la naturopata Cristina Settanni, docente presso il College of naturophatic medicine Cnm Italia.

Fondente extra dark

Le preziose proprietà antiossidanti, antidepressive naturali, energetiche, anti carie e  perfino dimagranti, però, si ritroverebbero solo nel cioccolato fondente extra uguale o superiore al 70%, meglio ancora se arricchito di fave di cacao. Assenti, invece, nel cioccolato bianco e al latte.

Migliora la concentrazione

Grazie alla teobromina e alla caffeina che contiene, il cacao è in grado di mantenere sveglia e attiva la mente. Ecco perché nei momenti di maggior affaticamento mentale e fisico, la naturopata consiglia di mangiare 40 g al giorno di cioccolato fondente super dark.

Migliora l’umore

Per l’elevata quantità di magnesio in esso contenuto, il cioccolato fondente agisce anche da anti-ansia, da miorilassante e contrasta i crampi. È molto efficace nella sindrome premestruale e durante il ciclo. Grazie alla feniletilamina, che stimola la produzione di serotonina, una sostanza che favorisce il buon umore, il cioccolato è un anti-depressivo naturale. Ma questo si sapeva già!

Elisir di giovinezza

Essendo un potente antiossidante, per la presenza di catechine e flavonoidi, il cioccolato fondente contrasta la produzione naturale di radicali liberi legati allo stress e all’età, limitando così l’invecchiamento cellulare.

Brucia le calorie

La teobromina e la caffeina aumentano la termogenesi del tessuto adiposo, attivano il metabolismo, promuovendo un maggior consumo di calorie. Molto efficaci a questo scopo sono proprio i semi di cacao. Ecco perché il cacao si trova tra gli ingredienti delle creme anticellulite e nei trattamenti snellenti.

È afrodisiaco

Il cioccolato accende anche la passione grazie all’anandamide, un neurotrasmettitore che crea una condizione psicofisica di grande benessere, e la feletilamina, sostanza in grado di rilasciare dopamine e di stimolare eccitazione e attrazione.

Antibatterico naturale

Protegge, infine, i denti dalle carie grazie ad antibatterici naturali, ma solo se la percentuale di cacao supera l’80%.

 

Da sapere!

Per le sue preziosissime qualità Linneo, un naturalista svedese vissuto nella seconda metà del 1700, chiamò la pianta del cacao “Theobroma Cacao” da “theos: divinità” e “broma: bevanda”, meglio conosciuto come “cibo degli dei”.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Ho usato un coltello sporco: rischio la toxoplasmosi?
19/08/2019 Gli Specialisti Rispondono

Se non si è immune alla toxoplasmosi, durante la gravidanza è sempre meglio non usare lo stesso coltello sia per sbucciare la frutta non lavata sia per affettarla.   »

Fibroma e gravidanza
05/08/2019 Gli Specialisti Rispondono

Ci sono fibromi che per collocazione e dimensione non interferiscono sulla possibilità di iniziare e portare a termine una gravidanza,  »

Terzo cesareo a due anni dal secondo: quali pericoli?
22/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

In realtà i rischi legati a un terzo cesareo sono più o meno gli stessi dei due cesarei precedenti.   »

Fai la tua domanda agli specialisti