Colazione sempre, meglio se dolce

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 28/04/2016 Aggiornato il 28/04/2016

La colazione è il pasto più importante della giornata. Ma perché sia davvero salutare è meglio prediligere gli alimenti “dolci”. Ecco perché

Colazione sempre, meglio se dolce

Che la colazione sia uno dei pasti più importanti della giornata è ormai riconosciuto unanimemente da tutti i nutrizionisti. Ora una recente ricerca riferirebbe che sarebbe ancora meglio se la colazione fosse dolce. Infatti, secondo un’analisi sul tema “Colazione e creatività” promossa dall’Osservatorio Aidepi-Doxa per carburare meglio la preferenza andrebbe data ai carboidrati.

Carburante per il cervello

Dichiara il dottor Luca Piretta, nutrizionista e gastroenterologo dell’Università di Roma La Sapienza, “i neuroni, per funzionare correttamente devono avere i serbatoi pieni di energia e in particolare di glucosio, che rappresenta l’esclusivo carburante da loro utilizzato in condizioni fisiologiche”. È fondamentale perciò che, dopo il digiuno notturno, le scorte di glucosio vengano ripristinate con una buona colazione, indispensabile per mantenere in equilibrio tutte le attività endocrine, metaboliche e cardiovascolari dell’organismo.

Via libera al dolce

La colazione migliore dovrebbe essere dolce, con i tipici prodotti della dieta mediterranea come i cereali abbinati a zuccheri di rapido assorbimento come marmellata o miele. In questo modo si privilegia una migliore funzione cerebrale.  In più, sottolinea il professor Danilo Gasparini, docente di Storia dell’alimentazione dell’Università di Padova, il rito stesso della prima colazione metterebbe in moto dei meccanismi che aiutano lo sviluppo creativo. E inoltre: il pane, le fette biscottate e i cereali apportano carboidrati a lento assorbimento, con un indice glicemico basso, meglio ancora se integrali, forniscono energia per tutto il mattino, fino all’ora di pranzo.

Le bevande amiche del “risveglio”

Oltre al latte, a colazione non dovrebbero mai mancare il te o il caffè perché alimenterebbero il “risveglio creativo”. La teina, infatti, aiuta a mantenere la concentrazione, mentre la caffeina aumenta il livello di serotonina e stimola la memoria.

Sì anche al cioccolato

Promosso anche il cioccolato a colazione perché, come afferma il nutrizionista: “se non ci sono patologie per cui è controindicato, il cioccolato è un alleato del benessere, stimola il sistema nervoso centrale e migliora la fantasia”.

 

 

lo sapevi che?

I carboidrati sono la “benzina” del nostro corpo e per questo vengono meglio utilizzati al mattino. Infatti, a parità di quantità, se assunti alla sera fanno ingrassare di più.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di tre anni che colora fuori dai bordi

23/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

E' normale che a tre anni il bambino non riesca ancora a colorare una sagoma senza uscire dai bordi, quindi insistere affinché lo faccia rappresenta solo un'inutile forzatura.   »

Bimba che vuole solo il papà dopo l’arrivo della sorellina

20/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Dopo la nascita di un fratellino, è positivo che il maggiore crei un legame speciale con il padre e la mamma, anziché sentirsi messa da parte, dovrebbe esserne contenta.   »

L’uso del cellulare è nocivo in gravidanza?

13/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Durante la gestazione, è davvero poco probabile, anzi si può quasi escludere, che l'utilizzo del telefonino possa avere ripercussioni negative sul bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti