Dieta a colori: dimagrire con frutta e verdura

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 13/03/2013 Aggiornato il 13/03/2013

La dieta a colori per rimettersi in forma e dimagrire sano grazie a frutta e verdura

Dieta a colori: dimagrire con frutta e verdura

La dieta a colori si basa su frutta e verdura, fonte importante di vitamine, sali minerali e sostanze antiossidanti. In un’alimentazione equilibrata devono essere presenti giornalmente due porzioni di verdura e tre di frutta. La natura ci facilita il compito e ci offre in ogni stagione una grande varietà di alimenti gustosi e sani che grazie ai loro colori ci permettono di “restare in salute”.

Nei toni del giallo

Arance, mandarini, carote, limoni, zucca: la dieta a colori parte da questi alimenti, la cui colorazione è dovuta ai carotenoidi, pigmenti vegetali che l’organismo non è in grado di sintetizzare e che quindi debbono essere necessariamente assunti con l’alimentazione. Svolgono un’importante funzione antiossidante, combattono la stanchezza e mantengono giovane ed elastica la pelle.

Via libera al bianco

Il colore bianco di pera, mela, cavolfiore, cipolla e finocchio ha effetti positivi sui livelli  di colesterolo con una riduzione del rischio di malattie cardiovascolari. Apporta vitamina C e sali minerali (soprattutto il potassio) ma anche fibre, indicate per favorire il transito intestinale.

Rosso… pomodoro

La dieta a colori non può fare a meno di frutta e la verdura di colore rosso (anguria, fragola, prugna, ciliegia, pomodoro, peperone rosso, mela rossa, arance rosse, barbabietola, ribes, peperoncino, ravanelli): sono ricche di licopene, un pigmento rosso che possiede proprietà antiossidanti.

Semaforo… verde

Gli alimenti di colore verde (kiwi, spinaci, broccoli, cavoletti, asparagi, cetrioli, basilico, carciofi, prezzemolo, insalata verde, zucchine) compresi i legumi come piselli e fave, sono ricchi di clorofilla, magnesio, selenio, carotenoidi, luteina, polifenoli e vitamina C che favoriscono il buon funzionamento del sistema vascolare e la conduzione degli impulsi nervosi.

Tutte le sfumature del viola

I cibi blu-viola (melanzane, frutti di bosco, uva nera, radicchio, fichi, prugne) contengono le antocianine che proteggono la vista e la struttura dei piccoli vasi sanguigni, cioè i capillari, prevengono il deposito di colesterolo sui vasi (quindi, l’aterosclerosi) e migliorano la funzionalità renale e intestinale.

LUNEDÌ

Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato, caffè, un cucchiaino di zucchero, 2 fette biscottate con un cucchiaino di marmellata di arancia.
Spuntino: una spremuta d’arancia.
Pranzo: insalata a colori; un panino; frutti di bosco (150 g).
Merenda: un centrifugato carota e arancia.
Cena: 4 bastoncini di pesce impanati cotti al forno con verdure (tranne legumi, patate  e mais) condite con un cucchiaino di olio extravergine di oliva; un panino; due fette di melone bianco.

Insalata a colori

Ingredienti: due uova sode, radicchio (50 g), scarola (50 g), insalata riccia (50 g), lattuga (50 g), 3 spicchi d’arancia, finocchio (50 g), 2-3 ravanelli, un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, sale
Preparazione: lava tutte le verdure. Taglia il finocchio a fettini sottili insieme agli spicchi di arancia privati dei semi. Metti tutte le insalate nell’insalatiera insieme alle uova sode e condisci con il sale e l’olio extravergine d’oliva. Mescola bene e servi. 

MARTEDÌ

Colazione: uno yogurt magro agli agrumi, 30 g di cereali.
Spuntino: un tè al ribes con un cucchiaino di zucchero e 2-3 biscotti.
Pranzo: formaggio spalmabile light (80 g) con verdure (tranne legumi, patate  e mais) condite con un cucchiaino di olio extravergine di oliva; un panino; una mela.
Spuntino: 2 fettine di ananas.
Cena: trancio di salmone al forno con verdure (tranne legumi, patate e mais) condite con un cucchiaino di olio extravergine di oliva; un panino; due mandarini.

MERCOLEDÌ

Colazione: tè con un cucchiaino di zucchero, limone, 3 fette biscottate con 2 cucchiaini di miele.
Spuntino: un pacchetto di cracker.
Pranzo: tortiglioni (80 g) con peperoni, melanzane e pomodori cotti in padella.
Merenda: 2 mandarini.
Cena: tonno sott’olio (80 g) sgocciolato con verdure (tranne legumi, patate  e mais) condite con un cucchiaino di olio extravergine di oliva; un panino; un kiwi.

GIOVEDÌ

Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato, caffè, un cucchiaino di zucchero, una fetta di pancarré con un cucchiaino di marmellata ai frutti di bosco.
Spuntino: una mousse magra ai mirtilli.
Pranzo: un hamburger (100 g) alla piastra con verdure crude condite con un cucchiaino di olio extravergine di oliva; un panino; una mela.
Merenda: un tè all’arancia con un cucchiaino di zucchero e due biscotti.
Cena: involtino al pomodoro; insalata con un cucchiaino di olio extravergine di oliva; un panino; un mandarino.

VENERDÌ

Colazione: una spremuta d’arancia; 20 g di biscotti.
Spuntino: un cappuccino con un cucchiaino di zucchero.
Pranzo: pastina (40 g) in brodo con due cucchiai di formaggio grattugiato e uno di olio extravergine d’oliva; una pera.
Merenda: una tisana al pompelmo con un cucchiaino di zucchero, una fetta biscottata.
Cena: filetti di merluzzo (250 g) gratinati al forno con contorno di radicchio e un cucchiaino di olio extravergine di oliva; un panino; una banana piccola.

Filetti di merluzzo gratinati

Ingredienti: filetti di merluzzo (250 g), un cucchiaio di olio d’oliva, un’acciuga, prezzemolo, pangrattato (30 g), succo di limone, sale e pepe
Preparazione: disponi i filetti di merluzzo in una teglia, condiscili con un pizzico di sale. Nel frullatore metti l’acciuga, il pepe, il prezzemolo, l’olio e frulla il tutto. Spalma la salsa sui filetti, spolverizzali con il pangrattato, inforna per 20 minuti a 180° C. Irrora con il succo di limone e servi subito.

SABATO

Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato, caffè, 30 g di cereali.
Spuntino: un succo di pompelmo.
Pranzo: straccetti di manzo (150 g) con zucchine; un panino; ananas (200 g)
Merenda: un tè con un cucchiaino di zucchero e 2 biscotti integrali.
Cena: ¾ di pizza margherita.

DOMENICA

Colazione: un cappuccino con un cucchiaino di zucchero, un cornetto semplice.
Spuntino: un succo di arancia.
Pranzo: risotto (80 g) con carciofi e piselli; una mela.
Merenda: un tè con un cucchiaino di zucchero, un cioccolatino.
Cena: carne (130 g) ai ferri con verdure crude condite con un cucchiaino di olio extravergine di oliva; un panino; una banana piccola.

In breve

SOLO PER CHI HA FINITO DI ALLATTARE

La dieta proposta apporta 1.350 calorie ed è pensata per le mamme che, terminato l’allattamento, vogliono recuperare la forma “perduta” con una dieta efficace ma molto salutare.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbi sul risultato dell’isterosalpingografia

28/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Quello che conta più di tutto è che l'isterosalpingografia appuri la pervietà delle tube.   »

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti