Dimagrire in salute dopo il parto con la dieta in viola

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 28/05/2013 Aggiornato il 28/05/2013

Melanzane, frutti di bosco, prugne, fichi… sono i migliori alleati contro malattie e invecchiamento e, perfino, contro i chili in più lasciati dalla gravidanza. Ecco una dieta per dimagrire in salute dopo il parto

Dimagrire in salute dopo il parto con la dieta in viola

Per chi vuole dimagrire in salute dopo il parto è il momento di approfittare di frutta e verdura di colore blu-viola: non solo hanno spiccate proprietà protettive e anti-invecchiamento, ma sembra proprio che aiutino a perdere i chili in più rimasti dalla gravidanza.

Preziosissimi antociani e vitamine

Le caratteristiche benefiche di questi alimenti si devono agli antociani, i pigmenti che danno loro questo colore e che sono potentissimi antiossidanti. Tra le cause di tante alterazioni delle cellule e del loro invecchiamento, infatti, c’è un eccesso di radicali liberi, molecole aggressive che possono però essere bloccate dagli antiossidanti, per questo chiamati “molecole spazzine”. I cibi di colore viola, inoltre, apportano anche una grande quantità di vitamine, in particolare la vitamina A e la vitamina C, che, insieme, aiutano le cellule del corpo a rigenerarsi (funzione antiossidante). E, se consumati entro certe quantità, a dimagrire restando in salute.

3 chili in 2 settimane

Ecco qui allora una dieta ipocalorica che esalta le proprietà nutrizionali di frutta e verdura di colore viola, come melanzane, mirtilli, frutti di bosco, prugne, fichi (questi ultimi in scarsa quantità perché molto zuccherini). Prevede circa 1.300 calorie al giorno e consente di perdere fino a 3 chili in 2 settimane. È pensata per le mamme che, terminato l’allattamento, vogliono dimagrire, mantenersi in salute e rallentare anche l’azione del tempo.

Per le quantità

un cucchiaino = 5 g, un cucchiaio = 10 g, un vasetto = 125 g, un panino = 40 g, una ciotola = 200 ml, un bicchiere = 150 ml

LUNE

Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato; caffè; un cucchiaino di zucchero; 2 fette biscottate con un cucchiaino di marmellata di mirtilli o frutti di bosco.
Spuntino: un succo di mirtillo.
Pranzo: prosciutto crudo o cotto (70 g); melone (400 g); un panino.
Merenda: un cappuccino con una fetta biscottata.
Cena: omelette con melanzane*; un panino; una coppetta di frutti di bosco o 2 prugne o 2 fichi.

Omelette con melanzane

Ingredienti: 2 uova, una melanzana, un cucchiaio di olio extravergine di oliva, un cucchiaino di formaggio grattugiato, qualche foglia di basilico, un pizzico di sale e uno di pepe.
Preparazione: taglia a fette la melanzana, mettila a riposare in acqua e sale, scolala e grigliala. Sbatti le uova insieme al formaggio grattugiato, sala e pepa. Riscalda l’olio in una padella antiaderente, versa le uova e cuocile a frittata. Quando l’uovo si è un po’ rappreso, adagia in superficie le fette di melanzane grigliate. Arrotola la frittata su se stessa, tenendo il fuoco basso perché non si bruci. Fai rosolare da ogni parte e servi.

MARTEDÌ

Colazione: uno yogurt magro ai frutti di bosco; cereali (30g).
Spuntino: un pacchetto di cracker.
Pranzo: formaggio light in fiocchi (80 g); verdure crude o cotte a piacere (tranne legumi, patate e mais) condite con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva; un panino.
Merenda: una coppetta di frutti di bosco con un cucchiaino di zucchero e succo di limone.
Cena: gamberoni marinati con fichi; verdure crude o cotte a piacere (tranne legumi, patate e mais) condite con un cucchiaino di olio; un panino; due prugne.

MERCOLEDÌ

Colazione: tè con un cucchiaino di zucchero e una fetta di limone; 3 fette biscottate con 2 cucchiaini di miele.
Spuntino: una ciotola di mirtilli con limone e mezzo cucchiaino di zucchero.
Pranzo: 4 bastoncini di pesce impanati cotti al forno; verdure crude o cotte a piacere (tranne legumi, patate e mais) condite con un cucchiaino di olio; un panino.
Merenda: uno yogurt magro ai frutti di bosco.
Cena: coscia di pollo alle prugne*; verdure crude o cotte a piacere (tranne legumi, patate e mais) condite con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva; un panino.

Coscia di pollo alle prugne

Ingredienti: una coscia di pollo con sovracoscia senza pelle, mezzo bicchiere di vino rosso, uno spicchio d’aglio, mezza cipolla, qualche chiodo di garofano, burro (10 g), un cucchiaino di farina, 5 prugne
Preparazione: fai marinare la coscia di pollo per una notte dentro il vino rosso con uno spicchio d’aglio, la cipolla tagliata e i chiodi di garofano. Dentro una pentola fai dorare la coscia con il burro fuso. Versa la farina e copri con la marinata. Aggiungi sale e pepe. Copri e lascia cuocere per 20 minuti. Aggiungi le prugne tagliate a pezzi e continua la cottura per altri 15 minuti.

GIOVEDÌ

Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato; caffè; un cucchiaino di zucchero; una fetta di pancarré con un cucchiaino di marmellata alle prugne.
Spuntino: una mousse magra ai frutti di bosco.
Pranzo: tonno sott’olio sgocciolato (80 g); verdure crude o cotte a piacere (tranne legumi, patate e mais) condite con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva; un panino.
Pomeriggio: una tisana ai mirtilli con un cucchiaino di zucchero; due biscotti tipo lingue di gatto.
Cena: risotto alle more; una coppetta di frutti di bosco o di mirtilli.

VENERDÌ

Colazione: un succo di mirtilli o di frutti di bosco; biscotti (20 g).
Spuntino: un cappuccino freddo con un cucchiaino di zucchero.
Pranzo: un hamburger (120 g); verdure crude o cotte a piacere (tranne legumi, patate e mais) condite con un cucchiaino di olio; un panino.
Merenda: una barretta di cereali ai frutti di bosco.
Cena: tonno e melanzane; un panino; due fichi o una mela.

SABATO

Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato; caffè; cereali da colazione (30 g).
Spuntino: 3 biscotti integrali.
Pranzo: un petto di tacchino ai ferri (150 g circa); verdure crude o cotte a piacere (tranne legumi, patate e mais) condite con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva; un panino.
Merenda: un bicchiere di tè o caffè freddo.
Cena: una pizza margherita; una macedonia di frutta fresca di stagione.

DOMENICA

Colazione: un cappuccino con un cucchiaino di zucchero; un cornetto semplice.
Spuntino: una coppetta di mirtilli con un cucchiaino di zucchero.
Pranzo: parmigiana light*; una mela o una pera.                 
Merenda: 2 palline di gelato alla frutta senza panna.
Cena: una bistecca di carne ai ferri (130 g circa senz’osso); verdure crude o cotte a piacere (tranne legumi, patate e mais) condite con un cucchiaino di olio; un panino; una coppetta di frutti di bosco.

Parmigiana light

Ingredienti: 6 fette di melanzane già grigliate (180 g circa), una fetta di  prosciutto cotto (20 g), una fetta di mozzarella light (30 g), 3-4 pomodorini pachino, un cucchiaino di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale.
Preparazione: disponi le melanzane in una pirofila unta con l’olio extravergine d’oliva. Taglia a strisce sottili il prosciutto cotto e a dadini la mozzarella. Distribuisci il tutto sopra le melanzane; aggiungi un pizzico di sale e i pomodorini pachino tagliati a spicchi sottili. Inforna e cuoci per 10 minuti.

In breve

UNA DIETA GUSTOSA E SANA DOPO L'ALLATTAMENTO

Frutta e verdura di colore viola, come melanzane, mirtilli, frutti di bosco, prugne hanno spiccate proprietà protettive e anti-invecchiamento. Pertanto, inserite in un regime dietetico ipocalorico, consentono di ottenere due risultati insieme: proteggere la propria salute e perdere i chili di troppo.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti