Dimagrire: occhio non vede… bilancia non duole

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 15/04/2016 Aggiornato il 15/04/2016

Il buio apporterebbe benefici sulla forma fisica, tra questi la riduzione di peso. Ecco come bendarsi gli occhi farebbe dimagrire

Dimagrire: occhio non vede… bilancia non duole

Vuoi dimagrire facilmente? La soluzione è bendarsi. Si perché secondo uno studio dell’Università di Konstanz (Germania), pubblicato sulla rivista “Food Quality and Preference”, il segreto per dimagrire starebbe nel buio più completo, anche indossando una benda che oscuri totalmente la vista.

Diminuisce il piacere verso il pasto

Se si toglie la possibilità di guardare il cibo, si ridurrebbe buona parte del piacere del pasto a favore del puro nutrimento. In più “senza indizi visivi” il cervello non saprebbe riconoscere la freschezza del cibo, innescando un meccanismo di rifiuto.

L’esperimento su 90 volontari

L’esperimento ha previsto il bendaggio di 90 volontari. Rispetto ai “vedenti”, i bendati consumavano il 9% di calorie in meno. Non potendo guardare nel piatto, i bendati avrebbero, infatti, sovrastimato la quantità di cibo ingerito, pensando di aver mangiato ben l’88% in più di quanto non avessero fatto realmente.

Solo benefici

Non vedere quello che si sta mangiando:

  • aiuterebbe il corpo a capire in tempo reale quando si è sazi davvero, senza bisogno di basarsi sulla stima di porzioni assunte in precedenza;
  • impedirebbe la fase ‘cefalica’ della digestione attivata dalla vista del cibo, bloccando quindi la salivazione e il rilascio di succhi gastrici, rendendo letteralmente il cibo meno facile da digerire.

Conclude Britta Renner, responsabile dello studio: “La privazione della vista causa una forte dissociazione tra la reale assunzione di cibo e quella percepita. Questi risultati potrebbero indicare come l’impossibilità di vedere aumenterebbe questa percezione, e che la stima del potenziale saziante dei cibi dipenderebbe più dall’esperienza in “tempo reale” che dal ricordo della quantità delle porzioni assunte precedentemente”. 

 

 
 
 

In breve

UNA CURA INDOLORE PER L’OBESITA’

Questo studio certamente potrebbe aprire la possibilità a nuove strategie di dimagrimento, soprattutto nei casi molto gravi di obesità o altri disturbi alimentari.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti