Inganna lo stomaco: per perdere peso usa i piatti mini

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 28/10/2015 Aggiornato il 28/10/2015

Un semplice trucco per sconfiggere l’obesità è quello di utilizzare piatti e bicchieri di taglia “small: la misura delle stoviglie incide anche sulla quantità di cibo che mangiamo

Inganna lo stomaco: per perdere peso usa i piatti mini

Se mangiassimo in piatti più piccoli, quasi come quelli delle bambole, mangeremmo di meno con in più il vantaggio di prevenire le patologie collegate all’obesità.  È quanto sostengono alcuni ricercatori dell’University of Cambridge, autori di una revisione di 61 studi che hanno coinvolto quasi settemila persone.

Meno calorie con le stoviglie “mignon”

La taglia delle porzioni condizionerebbe le quantità che mangiamo, anche perché, come spiegano gli studiosi, tendenzialmente le persone sono restie a lasciare avanzi nel piatto.  Via libera allora a stoviglie in miniatura che permetterebbero di ridurre l’apporto calorico giornaliero e, quindi, di dimagrire. I dati degli studi, pubblicati nel Database Cochrane, dimostrerebbero che le attuali abitudini portano a mettere nel piatto più cibo di quanto se ne ha realmente bisogno. Ed è stato calcolato che porzioni ridotte comporterebbero un risparmio 279 kcal al giorno!

Un progetto su larga scala

Ian Shemilt dell’ateneo di Cambridge aggiunge che tutti, sia i consumatori sia i governi, dovrebbero farsi promotori nel “pretendere” la riduzione delle porzioni come sistema per aiutare le persone a perdere peso, in particolare:

  • i consumatori dovrebbero chiedere ai bar e ai ristoranti porzioni più piccole;
  • gli Stati dovrebbero varare misure finalizzate a incentivare la produzione di confezioni più piccole e a porre maggiori limiti alle dimensioni degli alimenti ad alta densità energetica.

 

 

 
 
 

lo sapevi che?

 Il fabbisogno calorico quotidiano varia in base proprio indice di massa corporea.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti