Mangiare pasta fa bene all’umore… e anche alla linea

Silvia Camarda A cura di Silvia Camarda Pubblicato il 02/01/2018 Aggiornato il 10/08/2018

Buone notizie per gli amanti delle spaghettate: mangiare pasta, non solo è un piacere gastronomico, ma fa anche bene ed è pure dimagrante!

Mangiare pasta fa bene all’umore… e anche alla linea

Saranno felici gli amanti della pastasciutta! Sì perché mangiare pasta non solo non farebbe ingrassare, ma, anzi, rende felici, aiuta il sonno e fa pure dimagrire. Insomma, questo alimento tipico della Dieta mediterranea non dovrebbe proprio mai mancare dalle nostre tavole, nemmeno quando si è a dieta.

Meglio di grano duro

Preferire la pasta di grano duro, meglio se trafilata al bronzo e anche integrale. Ancora meglio se nel formato spaghetti, che hanno l’indice glicemico inferiore alla pasta corta e sono, perciò, adatti anche ai diabetici e a chi deve perdere peso.

Al dente

Mangiare pasta sì, ma assolutamente al dente, perché aumenta il senso di sazietà e ha un indice glicemico più basso. Nel caso capitasse di distrarsi e cuocerla troppo, è consigliabile raffreddarla sotto il getto di acqua corrente.

Aglio e olio e peperoncino

Quando si decide di mangiare pasta, è meglio preferire una spaghettata saltata in padella con olio extravergine d’oliva e peperoncino, piuttosto che una carbonara con uova e pancetta, per limitare il quantitativo proteico e di grassi. Accompagnata a verdura amara, inoltre, riduce la ritenzione idrica.

Anche di sera

Mangiare pasta di sera è consentito, soprattutto in situazioni di stress, insonnia, menopausa con vampate o se si soffre di sindrome premestruale: la pasta, infatti, favorisce la sintesi di serotonina e di melatonina e l’assorbimento del triptofano, sostanza importante per il sonno.

In caso di celiachia

Se si soffre di celiachia o sensibilità al glutine, permeabilità intestinale, coliti o malattie infiammatorie intestinali, è preferibile consumare pasta di riso integrale, di quinoa e di grano saraceno, sempre c al dente e abbinata a verdure amare.

 

 
 
 

Lo sapevi che?

  • Il biotipo nervoso cerebrale può concedersi una spaghettata a ogni pasto;
  • il biotipo linfatico, che deve perdere peso, non la deve mangiare tutte le sere;
  • il biotipo bilioso e sanguigno può consumarla sempre, ma con moderazione e associandola alle verdure.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino antiinfluenzale in allattamento: si può fare?

26/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La vaccinazione antiinfluenzale non è controindicata per le mamme che allattano al seno.  »

Dubbio sul valore delle beta-hCG

23/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Per capire se la gravidanza sta procedendo, serve l'ecografia, tuttavia non conviene farla prima che il valore dell'ormone beta-hCG sia almeno a 1000.  »

Bimba che fatica ad addormentarsi: le si può dare la melatonina?

06/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Dormire è fondamentale per tutti, ma in particolare per i bambini: cercare un rimedio contro un eventuale disturbo del sonno è dunque opportuno.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti