Mangiare pasta fa bene all’umore… e anche alla linea

Silvia Camarda A cura di Silvia Camarda Pubblicato il 02/01/2018 Aggiornato il 10/08/2018

Buone notizie per gli amanti delle spaghettate: mangiare pasta, non solo è un piacere gastronomico, ma fa anche bene ed è pure dimagrante!

Mangiare pasta fa bene all’umore… e anche alla linea

Saranno felici gli amanti della pastasciutta! Sì perché mangiare pasta non solo non farebbe ingrassare, ma, anzi, rende felici, aiuta il sonno e fa pure dimagrire. Insomma, questo alimento tipico della Dieta mediterranea non dovrebbe proprio mai mancare dalle nostre tavole, nemmeno quando si è a dieta.

Meglio di grano duro

Preferire la pasta di grano duro, meglio se trafilata al bronzo e anche integrale. Ancora meglio se nel formato spaghetti, che hanno l’indice glicemico inferiore alla pasta corta e sono, perciò, adatti anche ai diabetici e a chi deve perdere peso.

Al dente

Mangiare pasta sì, ma assolutamente al dente, perché aumenta il senso di sazietà e ha un indice glicemico più basso. Nel caso capitasse di distrarsi e cuocerla troppo, è consigliabile raffreddarla sotto il getto di acqua corrente.

Aglio e olio e peperoncino

Quando si decide di mangiare pasta, è meglio preferire una spaghettata saltata in padella con olio extravergine d’oliva e peperoncino, piuttosto che una carbonara con uova e pancetta, per limitare il quantitativo proteico e di grassi. Accompagnata a verdura amara, inoltre, riduce la ritenzione idrica.

Anche di sera

Mangiare pasta di sera è consentito, soprattutto in situazioni di stress, insonnia, menopausa con vampate o se si soffre di sindrome premestruale: la pasta, infatti, favorisce la sintesi di serotonina e di melatonina e l’assorbimento del triptofano, sostanza importante per il sonno.

In caso di celiachia

Se si soffre di celiachia o sensibilità al glutine, permeabilità intestinale, coliti o malattie infiammatorie intestinali, è preferibile consumare pasta di riso integrale, di quinoa e di grano saraceno, sempre c al dente e abbinata a verdure amare.

 

 
 
 

Lo sapevi che?

  • Il biotipo nervoso cerebrale può concedersi una spaghettata a ogni pasto;
  • il biotipo linfatico, che deve perdere peso, non la deve mangiare tutte le sere;
  • il biotipo bilioso e sanguigno può consumarla sempre, ma con moderazione e associandola alle verdure.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Feto che cresce poco: può avere anomalie?

19/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è possibile stabilire se il feto abbia malformazioni o sia interessato da un'alterazione cromosomica semplicemente basandosi sul fatto che la sua crescita è al 3° percentile. Oggi si dispone di indagini di screening che possono dare informazioni sulla sua salute, ma se si decide di non effettuarle...  »

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti