Obesità: si combatte con mele, pere, fragole e cipolle

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 14/03/2016 Aggiornato il 14/03/2016

Grazie al loro alto contenuto di flavonoidi, questi alimenti sarebbero d’aiuto contro l’obesità. Ecco perché

Obesità: si combatte con mele, pere, fragole e cipolle

I flavonoidi, sostanze antiossidanti contenute nella frutta e nella verdura, apporterebbero importantissimi benefici al nostro organismo. Nello specifico, sarebbero in grado di favorire il mantenimento del peso forma e di prevenire obesità e patologie correlate, come il diabete, l’ipertensione e alcune tipologie di tumore. Questo vale soprattutto se si tratta di: mele, fragole, mirtilli e cipolle, perché sono tra gli alimenti più ricchi di queste preziose sostanze.

Il legame con il peso

A sostenerlo è un gruppo di ricercatori della Harvard T.H Chan School of Public Health, a seguito di un vasto studio osservazionale su un numeroso campione, pubblicato sul British Medical Journal (Bmj), che ha preso in esame l’influenza degli alimenti ricchi di flavonoidi sul peso. Già in passato, alcuni studi avevano associato queste sostanze alla perdita di peso, ma testandole solo su un piccolo numero di partecipanti in sovrappeso o obesi.

Un questionario dietetico

Per condurre la ricerca un campione di oltre 124.000 uomini e donne è stato sottoposto a test per trent’anni al fine di valutare i flavonoidi apportati con la dieta. Ogni due anni i partecipanti erano invitati a riferire eventuali cambiamenti di stili di vita.

La combinazione con gli antociani

Lo studio avrebbe, infine, dimostrato che i partecipanti che avevano aumentato il consumo di fragole e mirtilli (ricchi di antociani) e di mele e cipolle (ricche di flavonoidi) erano stati meno soggetti a un aumento di peso. Questi risultati sarebbero stati confermati anche nel caso di modifiche relative all’attività fisica o alle abitudini di fumo.

Il segreto contro l’obesità

Spiega la responsabile dello studio, Monica Bertola: “Le variazioni di peso non sono ampie, ma sono evidenti e potrebbero contribuire a combattere l’epidemia di obesità in corso”.

 

 

 

In breve

CHE COSA SONO I FLAVONOIDI

I flavonoidi sono composti vegetali che danno colore e sapore a frutta e verdura. Ne sono stati identificati più di 6.000 tipi. Ai flavonoidi vengono attribuite molte virtù: antivirali, antiallergici, protettivi del cuore e della circolazione e altre ancora. Ma la maggior parte degli studi evidenziano le spiccate capacità antiossidanti, cioè in grado di contrastare i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare e di molte malattie.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di tre anni con attacchi di rabbia: che fare?

04/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Pazienza, comprensione, disponibilità, affetto sono gli ingredienti che aiutano a contrastare le crisi di rabbia di un bimbo di tre anni. Ma comprendere la ragione di certe intemperanze è altrettanto importante.   »

HPV ad alto rischio oncogeno: come avviene il contagio?

03/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

La trasmissione del Papilloma virus responsabile del carcinoma della cervice avviene quasi esclusivamente per via sessuale.   »

Vaccinazione anti-rotavirus: la ricerca dice sì, senza alcun dubbio sì

27/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Gli ultimi studi compiuti in modo serio e rigoroso sulla vaccinazione antirotavirus hanno evidenziato che si tratta di uno strumento più che sicuro (e prezioso) per la salvaguardia della salute dei piccolini.  »

Fai la tua domanda agli specialisti