Per bruciare le calorie fai una ricca colazione

Silvia Camarda A cura di Silvia Camarda Pubblicato il 14/04/2020 Aggiornato il 14/04/2020

Per bruciare le calorie e prevenire l’aumento di peso non serve digiunare. Basta fare una ricca (e sana) colazione. Ecco perché

Per bruciare le calorie fai una ricca colazione

Fare colazione è fortemente raccomandato da tutti i nutrizionisti poiché fornisce energia al corpo dopo il digiuno notturno, ma un recente studio pubblicato sul Journal Endocrinology & Metabolism da parte della Endocrine Society ha dimostrato un altro motivo per cui è prezioso farla: bruciare le calorie.

Merito della termogenesi

Secondo i ricercatori dell’Università di Lubecca in Germania una ricca colazione fa bruciare il doppio delle calorie rispetto a una cena abbondante. Inoltre, aiuta a prevenire patologie come l’obesità e il diabete.

Merito della termogenesi, un processo che misura la capacità del metabolismo e può variare in base all’ora dei pasti. In pratica ogni volta che ingeriamo un alimento, l’organismo consuma energia per l’assorbimento, la digestione, il trasporto e la conservazione dei nutrienti.

Come si è svolto lo studio

Per 3 giorni sono stati tenuti sotto controllo 16 uomini che avevano fatto una colazione a basso contenuto calorico e una cena ad alto contenuto calorico e viceversa. Al termine è risultato che:

– le stesse calorie consumate a colazione e a cena inducono una termogenesi di 2,5 volte più alta se erano consumate al mattino e non nel pasto serale;

– l’aumento della glicemia (lo zucchero nel sangue) e delle concentrazioni di insulina diminuiscono dopo una ricca colazione rispetto a una cena abbondante;

– una modesta colazione, cioè povera di calorie, determina un aumento dell’appetito, soprattutto di dolci.

Cosa consigliano gli esperti

Uno degli autori dello studio, Juliane Richter, dice che questa ricerca conferma l’importanza di un’abbondante colazione rispetto a una ricca cena per bruciare le calorie, perché dimostra come sia efficace nel ridurre il peso e nella prevenzione delle malattie metaboliche, in particolar modo in chi soffre di obesità e di diabete.

 

 

 
 
 

Da sapere!

L’insulina è l’ormone che regola la concentrazione di glucosio (zucchero) nel sangue.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti