Più grassi = più chili

Silvia Camarda A cura di Silvia Camarda Pubblicato il 08/10/2019 Aggiornato il 08/10/2019

Ingrassiamo per colpa dei grassi contenuti nella dieta. Le proteine e i carboidrati, invece, non pesano sulla bilancia. Ecco perché

Più grassi = più chili

È colpa dei grassi se mettiamo su chili. Assolti, invece, proteine e carboidrati. A dimostrarlo è un gruppo di ricercatori della Chinese Academy of Sciences di Pechino (Cina) e dell’Università di Aberdeen (Regno Unito) con una ricerca pubblicata sulla rivista Cell Metabolism.

Lo studio su 30 diete diverse

Gli alimenti sono costituiti da grassi, proteine e carboidrati, motivo per cui fino a oggi è stato difficile identificare quale di questi tre macronutrienti fosse il reale responsabile dell’innalzamento di peso. Così gli scienziati hanno deciso di alimentare un campione di topi di laboratori con 30 diete diverse per tre mesi, equivalente a nove anni per gli esseri umani. Ogni dieta aveva un diverso contenuto lipidico, proteico e glucidico.

100.000 misurazioni

È questo il numero delle variazioni di peso misurate dai ricercatori, insieme alla valutazione del grasso corporeo, misurato con una micro-MRI che fornisce la rappresentazione 3D delle microstrutture in piccoli animali.

Grassi: gli unici responsabili dell’accumulo di chili

È la conclusione cui sono giunti gli scienziati al termine dell’esperimento che hanno anche osservato che:

·      i carboidrati, che costituivano fino al 30% delle calorie delle diete, non avevano avuto alcun effetto sul peso;

·      la combinazione zuccheri e grassi non aveva avuto un effetto maggiore del consumo esclusivo di lipidi;

·      non c’era stata alcuna evidenza che un basso contenuto di proteine (fino al 5%) stimolasse un consumo maggiore di grassi e zuccheri;

·      gli effetti dei lipidi sembravano essere dovuti al fatto che solamente i grassi presenti nella dieta stimolano i centri di ricompensa nel cervello, spingendolo a consumare di più.

Il limite dello studio

Secondo i ricercatori, tuttavia, il limite dello studio è che si basa sui topi e non sugli uomini. Inoltre, continuano gli autori, non è possibile condurre studi sull’uomo in cui le diete siano controllate nello stesso modo e per periodi così lunghi.

 

Lo sapevi che?

Un grammo di lipidi fornisce 9 kcal. Proteine e carboidrati, invece, ne forniscono 4 kcal/g.

 

Fonti / Bibliografia
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di tre anni che colora fuori dai bordi

23/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

E' normale che a tre anni il bambino non riesca ancora a colorare una sagoma senza uscire dai bordi, quindi insistere affinché lo faccia rappresenta solo un'inutile forzatura.   »

Bimba che vuole solo il papà dopo l’arrivo della sorellina

20/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Dopo la nascita di un fratellino, è positivo che il maggiore crei un legame speciale con il padre e la mamma, anziché sentirsi messa da parte, dovrebbe esserne contenta.   »

L’uso del cellulare è nocivo in gravidanza?

13/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Durante la gestazione, è davvero poco probabile, anzi si può quasi escludere, che l'utilizzo del telefonino possa avere ripercussioni negative sul bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti