Preparazioni dimagranti: ecco le sostanze vietate

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 22/02/2017 Aggiornato il 22/02/2017

Tè verde, caffeina, fucus, tarassaco, aloe, finocchio: sono alcune delle sostanze che non potranno più essere usate per le preparazioni dimagranti. Ecco perché

Preparazioni dimagranti: ecco le sostanze vietate

Sono sostanze del tutto innocue, anzi in molti casi addirittura benefiche e potenzialmente in grado di migliorare diversi sintomi e malattie. Nonostante ciò, il ministero della Salute ha deciso di vietarne l’utilizzo nelle preparazioni dimagranti. Per quale ragione? Facciamo chiarezza.

Il divieto riguarda i farmaci galenici

Con un decreto del 22 giugno 2016, pubblicato poi in Gazzetta ufficiale il 2 gennaio 2017, il ministero della Salute ha aggiornato l’elenco delle sostanze che non possono essere utilizzate dai farmacisti quando preparano farmaci galenici a scopo dimagrante. Occorre sapere che i galenici, a differenza dei farmaci di produzione industriale, sono prodotti medicamentosi preparati direttamente dal farmacista sulla base di una ricetta medica. Ebbene, d’ora in avanti medici e farmacisti, nel momento in cui prescrivono e realizzano preparazioni dimagranti, dovranno fare attenzione a evitare, oltre ai principi attivi già vietati negli anni passati, anche una quarantina di altre sostanze permesse fino all’anno scorso.

Non ci sono studi sulla loro efficacia

Fra le nuove sostanze vietate per le preparazioni dimagranti ce ne sono alcune molto conosciute e largamente utilizzate, come tè verde, caffeina, fucus, tarassaco, aloe, rabarbaro, finocchio. Il fatto che siano state inserite nel decreto, però, non significa che siano pericolose. Semplicemente, il ministero ha deciso di impedirne l’impiego in via cautelativa perché non esistono studi riconosciuti dalla comunità scientifica che ne dimostrino l’efficacia per la perdita di peso. Non solo: mancano anche prove certe della loro sicurezza quando sono utilizzate in associazione fra loro. Complessivamente, dal 1dicembre 2015 – quando venne vietato l’uso dell’efedrina nelle preparazioni magistrali anoressizzanti  – sono una sessantina le sostanze vietate per le preparazioni dimagranti. 

 

 

 
 
 

In breve

NON SOSTITUISCONO LA DIETA

Le preparazioni dimagranti sono utili soprattutto in casi specifici, per esempio in presenza di bulimia. La principale arma per perdere peso, comunque, rimane una dieta sana e bilanciata.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Comportamenti (in)soliti durante il sonno: perché?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Annalisa Pistuddi

Durante il sonno possono verificarsi episodi di regressione che nascono dalla necessità di scaricare tensioni emotive accumulate nelle ore di veglia. E' poco opportuno invadere questo spazio intimo cercando di indurre bruscamente il risveglio.  »

Esami oculistici a inizio gravidanza: ci sono rischi?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Valutare l'opportunità di effettuare determinate indagini oculistiche nelle prime settimane di gravidanza spetta allo specialista a cui ci si affida.   »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti