Proteine vegetali… e la menopausa si allontana

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 17/08/2017 Aggiornato il 17/08/2017

Vuoi ritardare la menopausa? Allora porta in tavola le proteine vegetali di soia, riso e avena, alimenti “amici” della fertilità

Proteine vegetali… e la menopausa si allontana

Le proteine vegetali di soia, tofu, pane nero, riso e avena allungherebbero la vita riproduttiva, allontanando l’arrivo della menopausa prima dei 45 anni. È in sintesi il risultato di una ricerca della University of Massachusetts e della Harvard T.H. Chan School of Public Health, pubblicata sulla rivista scientifica American Journal of Epidemiology. Secondo i ricercatori, un consumo medio-alto di proteine vegetali ridurrebbe il rischio di menopausa precoce in modo significativo, pari al 16%.

Sotto esame 116.000 donne

L’esperimento ha previsto un monitoraggio dello stato generale di salute, stile di vita e assunzione di eventuali farmaci di 116.000 donne. Dall’analisi dei dati è emersa una maggiore protezione dalla menopausa precoce in chi consumava ogni giorno in media 32,5 grammi di proteine vegetali (tofu, soia, cereali, semi oleosi), allontanando così anche il carico di rischi connessi: cardiovascolare, osteoporosi, declino cognitivo precoce.

Effetti sul sistema ormonale

Secondo gli studiosi le proteine vegetali avrebbero effetti positivi sul sistema ormonale femminile. Tuttavia, specificano che assumere proteine animali in grandi quantità non aumenta il rischio di menopausa precoce. Ancora una volta, quindi, è emerso che una dieta varia ed equilibrata, che preveda il consumo di tutti gli alimenti della dieta mediterranea, in particolare di legumi, sia quella con i migliori effetti salutari.

 

Lo sapevi che?

Il tofu è un alimento proteico vegetale molto antico, definito comunemente “formaggio di soia” perché il suo ingrediente principale è, appunto, la soia. Il tofu, oltre alla sua versatilità culinaria, è apprezzato per i suoi effetti benefici sulla salute:

  • ha proteine di alta qualità, in quanto ricche di lisina, un aminoacido poco presente nei cereali;
  • è ipocalorico e con pochi grassi saturi;
  • è privo di colesterolo.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di tre anni con attacchi di rabbia: che fare?

04/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Pazienza, comprensione, disponibilità, affetto sono gli ingredienti che aiutano a contrastare le crisi di rabbia di un bimbo di tre anni. Ma comprendere la ragione di certe intemperanze è altrettanto importante.   »

HPV ad alto rischio oncogeno: come avviene il contagio?

03/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

La trasmissione del Papilloma virus responsabile del carcinoma della cervice avviene quasi esclusivamente per via sessuale.   »

Vaccinazione anti-rotavirus: la ricerca dice sì, senza alcun dubbio sì

27/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Gli ultimi studi compiuti in modo serio e rigoroso sulla vaccinazione antirotavirus hanno evidenziato che si tratta di uno strumento più che sicuro (e prezioso) per la salvaguardia della salute dei piccolini.  »

Fai la tua domanda agli specialisti