Troppe proteine nel piatto: tanti rischi per la salute

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 05/04/2017 Aggiornato il 05/04/2017

È ancora alto il numero di persone che segue le diete iperproteiche, nonostante siano pericolose per l’organismo. Tutti i danni prodotti dall’eccesso di proteine

Troppe proteine nel piatto: tanti rischi per la salute

È noto a tutti che le diete iperproteiche sono pericolose e poco sane per l’organismo. A conferma di ciò c’è anche un’abbondante letteratura pubblicata sulle più importanti riviste scientifiche. Eppure, sono ancora in molti a seguirle, soprattutto in situazioni di sovrappeso e obesità, con la convinzione che eliminare i carboidrati sia la soluzione migliore e più facile a favorire la perdita dei chili di troppo. Non è così. Come spiega ora anche la nota nutrizionista americana Kaleigh McMordie che ha puntato l’indice anche contro i danni molecolari prodotti da troppe proteine nel piatto.

Effetti collaterali sulla sfera cognitiva e neurologica

Secondo la nutrizionista, l’assunzione prolungata di elevate quantità di proteine comporta, oltre ai ben noti danni a fegato e reni (a causa di un carico eccessivo di lavoro), anche diverse problematiche neurologiche che causano cattivo umore, irascibilità e annebbiamento mentale perpetuo. La causa sarebbe legata al fatto che i processi metabolici associati alla riduzione di zuccheri semplici e complessi porta a una sorta di deficit organico generalizzato, in grado di togliere glucosio al cervello e a favorire l’insorgenza di una sensazione di stress protratta.

Si riprendono i chili persi

Troppe proteine nel piatto favorirebbero anche:

  • una ripresa della massa grassa inizialmente persa;
  • spiacevoli effetti collaterali come l’alito cattivo, causato dal cortocircuito organico prodotto da una bilancia metabolica sbilanciata in direzione delle proteine.

Solo diete bilanciate

La nutrizionista americana conferma, ancora una volta, l’importanza di seguire un’alimentazione bilanciata anche in situazioni di regimi ipocalorici, per assicurare tutti i principi nutritivi necessari al corretto funzionamento dell’organismo. Troppo proteine nel piatto permettono, invece, di raggiungere “effimeri” vantaggi, come la perdita di peso più veloce, ma alla lunga, però, portano a danni alla salute, a volte anche irreversibili.

 

 
 
 

lo sapevi che?

In una dieta bilanciata la quota delle proteine da assumere ogni giorno è pari al 10-15% del fabbisogno calorico giornaliero.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti