Tumore al seno: meno rischi con pochi grassi

Silvia Camarda A cura di Silvia Camarda Pubblicato il 03/07/2019 Aggiornato il 03/07/2019

Il rischio di morte da tumore al seno potrebbe essere ridotto se a tavola si portano pochi grassi e poca carne. Lo rivela uno studio americano

Tumore al seno: meno rischi con pochi grassi

Una dieta povera di grassi e di carne e ricca di frutta e verdura ridurrebbe del 20% il rischio di morte da tumore al seno. A sostenerlo è un gruppo di ricercatori del Los Angeles Biomedical Research Institutè, guidati dal dottor Rowan Chlebowski, primo autore di un grande studio randomizzato.

Lo studio durato 20 anni

Gli autori della ricerca sono partiti dai risultati del Women Health Initiative, che ha monitorato circa 49.000 volontarie per 20 anni. Per loro “il tipo di alimentazione influenzerebbe i meccanismi che portano alla mortalità per il cancro prima ancora che il tumore si sia sviluppato” Il campione selezionato era costituito da donne erano sane, cioè senza nessun caso di tumore al seno al momento del “reclutamento”. Per 8 anni e mezzo tutte le donne hanno seguito un’alimentazione povera di grassi.

Premia un’alimentazione vegetariana e con pochi grassi

I ricercatori del Los Angeles Biomedical Research Institute sono molto soddisfatti dell’esito osservato: le donne che avevano seguito una dieta essenzialmente vegetariana e con pochi grassi avevano mostrato il 20% in meno di probabilità di decesso per tumore al seno nei casi in cui era stato loro diagnosticato.

Quanto incide quello che mettiamo nel piatto

 Secondo Chlebowski si tratta di un risultato sorprendente perché “è il primo esperimento di lungo raggio di questo tipo, ossia che non parte già da una diagnosi di cancro della mammella e ha dimostrato una riduzione nei rischi di morte basata sulla dieta precedente”.

 

 

 
 
 

Da sapere!

Il Women’s Health Initiative (WHI) è uno studio americano di prevenzione primaria del tumore al seno e al colon-retto, delle cardiopatie e delle fratture da osteoporosi nelle donne post menopausa.

 

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti