Zucchero: ridurre i consumi!

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 05/12/2017 Aggiornato il 05/12/2017

Anche se “addolcisce” la vita, mangiare troppo zucchero fa male a tutti… non solo a chi ha problemi di peso

Zucchero: ridurre i consumi!

Meno zucchero, più salute. L’ennesima conferma arriva da uno studio dell’Università del Surrey pubblicato di recente sulla rivista medica Clinical Science.

Cambia il metabolismo

Lo studio ha previsto l’analisi di due gruppi di uomini, 11 con molti grassi a livello del fegato e 14 con pochi, sottoposti per 12 settimane a una dieta con bassi e alti livelli di zucchero. Trascorse le 12 settimane è emerso che:

  • negli uomini che avevano consumato molti zuccheri e con un elevato livello di grasso epatico, una condizione nota come steatosi epatica non alcolica o fegato grasso (NAFLD), si erano verificati cambiamenti nel metabolismo dei grassi associati a un aumento del rischio cardiovascolare, di infarto e ictus;
  • negli uomini con un basso livello di grasso al fegato in partenza che avevano, però, consumato una grande quantità di zucchero, il grasso epatico era aumentato e il loro metabolismo era diventato simile a quello degli uomini con steatosi epatica.

Meno zucchero per tutti

I risultati dello studio dimostrano che consumare troppo zucchero modifica così tanto il metabolismo da mettere in pericolo anche la salute di chi è sano. Diventa perciò tanto più importante quanto i nutrizionisti raccomandano da tempo, ossia ridurre il consumo di zucchero, di quegli alimenti che ne contengono alte quantità, così come delle bevande gassate.

 

 
 
 

Lo sapevi che?

L’Oms (Organizzazione mondiale della sanità) consiglia di assumere una quantità di zuccheri inferiore al 10% delle calorie totali assunte, il che equivale a circa 50 grammi per l’uomo e 40 g per le donne.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Sertralina in gravidanza: meglio diminuire la dose giornaliera?

14/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In genere il dosaggio medio indicato per la sertralina è tra i 50 e i 150 mg al giorno: se si sta già assumendo una quantità minima rispetto alla posologia può non essere opportuno ridurre ulteriormente la dose, specialmente di propria iniziativa.   »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti