Maternità tardiva: elisir di lunga vita

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 12/08/2014 Aggiornato il 12/08/2014

Maternità: secondo uno studio americano le donne che hanno l'ultimo figlio in tarda età vivono di più. L’età indica che il sistema riproduttivo sta invecchiando piano

Maternità tardiva: elisir di lunga vita

E chi l’ha detto che avere un bambino in tarda età sia un problema? Gli esperti parlano, invece, di veri e propri benefici della maternità tardiva. Secondo un nuovo studio della Boston University School of Medicine pubblicato sulla rivista “Menopause”, infatti, le donne che hanno l’ultimo figlio in tarda età vivono di più.

Si invecchia lentamente

A spiegare il perché è Thomas Perls, autore della ricerca: l’età in cui si è avuto l’ultimo bambino può essere un indicatore della velocità di invecchiamento. La capacità naturale di avere un figlio tardi indica che il sistema riproduttivo della donna sta invecchiando lentamente e, di conseguenza, anche il resto del corpo.

Una buona notizia per molte

I risultati di questa ricerca possono rappresentare una buona notizia per molte donne, soprattutto in considerazione del fatto che l’età della maternità si è spostata sempre più in avanti in Europa e soprattutto in Italia. Anche se va ovviamente sottolineato che per funzionare da “elisir di lunga vita”, la maternità tardiva deve essere naturale e non verificarsi – come sempre più spesso avviene – attraverso tecniche di fecondazione assistita.

In breve

gravidanza DOPO I 33 ANNI

Da una ricerca americana è emerso che le donne che sono in grado di mettere al mondo naturalmente i figli più avanti negli anni tendono a vivere più a lungo.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti