Post parto: che cosa sono i morsi uterini?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 20/08/2013 Aggiornato il 20/08/2013

I morsi uterini sono contrazioni involontarie dell’utero, necessarie per ripristinarne le dimensioni normali dopo il parto. Possono comportare fastidi e anche dolore

Post parto: che cosa sono i morsi uterini?

Subito dopo che il bebè è venuto alla luce, l’utero comincia a contrarsi. In termini medici, per definire queste contrazioni si usa l’espressione “morsi uterini”. Si tratta di uno dei problemi del post parto e del puerperio, il periodo di 40 giorni che segue il parto.

Cominciano subito dopo la nascita

Nei giorni immediatamente successivi alla nascita del piccolo, la mamma può accusare fastidi e dolori addominali. Tutta colpa dei morsi uterini. In pratica, l’utero comincia a contrarsi al fine di ridurre il suo volume, fino a tornare alle dimensioni di prima (involuzione uterina). Queste contrazioni talvolta sono molto forti e dolorose.

Durano sei settimane circa

Il processo di involuzione uterina richiede circa sei settimane, anche se la sua durata e l’intensità possono variare da donna a donna. In alcuni casi, tutto avviene in maniera silenziosa, senza causare alcun fastidio.

Più intensi se si allatta

I morsi uterini possono essere particolarmente intensi nel corso dall’allattamento: la stimolazione dei capezzoli in seguito alla suzione del neonato, infatti, favorisce la secrezione di ossitocina, un ormone in grado di causare contrazioni uterine.

Non servono cure

Il dolore scompare spontaneamente quando l’utero è ritornato alle dimensioni originarie. La mamma deve solo stare tranquilla e avere pazienza. Solo se il dolore è molto forte, è possibile prendere un leggero analgesico a base di paracetamolo, che non disturba l’allattamento. In ogni caso, è sempre bene chiedere consiglio al ginecologo prima di ricorrere a qualsiasi trattamento. 

In breve

SCOMPAIONO NEL GIRO DI POCO TEMPO

Tra i disturbi del puerperio, i morsi uterini sono, in genere, quelli destinati ad attenuarsi per primi.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti