Depressione post parto: inizia già in gravidanza

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 02/12/2016 Aggiornato il 02/12/2016

2 donne su 10 soffrono di depressione già durante la gravidanza. Per questo è riduttivo parlare solo di depressione post parto

Depressione post parto: inizia già in gravidanza

La depressione post parto non esiste. O, meglio, inizierebbe già durante la gravidanza, per questo sarebbe più corretto chiamarla in modo diverso. A sostenerlo è una massima esperta in materia: Franca Aceti, responsabile dell’Unità di Igiene mentale e Relazioni affettive nel post partum dell’Università Policlinico Umberto I – Università La Sapienza di Roma.

Sintomi caratteristici

Classicamente la depressione post parto è considerata una vera e propria forma depressiva, che si manifesta nei giorni o nei mesi successivi alla nascita del bambino. È caratterizzata dalla comparsa di una serie di sintomi precisi, come sensazione di inadeguatezza nei confronti del nuovo ruolo, senso di delusione, risentimento verso il neonato, tristezza, voglia di piangere, perdita di interesse o piacere in ciò che si fa.

Non sempre la gravidanza è serena

Secondo l’esperta, la depressione inizierebbe già durante la gravidanza. A differenza di quanto si pensa comunemente, infatti, l’attesa non sempre è un periodo idilliaco e sereno. Anzi, una percentuale significativa di donne vivrebbe con disagio i nove mesi. “La gravidanza è sempre stata considerata un periodo felice ma non è così. Si parla erroneamente di depressione post parto mentre il termine corretto è perinatale perché spesso c’è coincidenza tra la depressine durante e dopo il parto. In media colpisce il 20% delle donne e intorno al 10% i padri” ha spiegato a La Stampa la professoressa Aceti. 

Colpa della famigliarità ma non solo

Ma per quali ragioni alcune donne() sono soggette alla depressione in gravidanza e dopo il parto? Fra le cause scatenanti ci sono la giovane età al momento del concepimento, i problemi economici, le difficoltà all’interno della coppia, la mancanza di aiuti e supporti esterni. Un ruolo molto importante è giocato poi dalla famigliarità. Basti pensare che il 50% delle donne depresse ha avuto mamme depresse e che i loro figli hanno un rischio aumentato di tre-quattro volte di ammalarsi a loro volta.

 

 

 
 
 

In breve

MAI ASPETTARE TROPPO

La depressione andrebbe curata il prima possibile, idealmente già durante la gravidanza. In questo modo, la risoluzione è più facile. Dopo l’arrivo del bebè, infatti, la mancanza di tempo, la fatica e lo stress complicano le cose.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Salpingografia: a cosa serve?

10/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La salpingografia è l'esame che indaga sulle tube alllo scopo di verificare se siano aperte o no. Allo stesso tempo, grazie al mezzo di contrasto, durante l'indagine eventuali ostruzioni possono essere rimosse.   »

Incompleto accollamento delle decidue: cosa vuol dire?

05/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La decidua è l'endometrio durante la gravidanza, in cui l'embrione si annida. Al di sotto c'è chorion, che è il "guscio" che delimita la camera gestazionale entro cui c'è la membrana amniotica o amnios, che è come un sacchetto che racchiude feto e liquido amniotico. Viene definito "mancato accollamento"...  »

Bimbo di 19 mesi che cambia spesso umore

04/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Paola Rolando

Non è raro che verso i due anni il bambino inizi ad avere momenti di nervosismo, manifesti rabbia o ribellione, sia capriccioso: accogliere le sue emozioni negative, facendolo sentire compreso e protetto è il modo migliore per contenere le crisi e fargli recuperare in fretta serenità e allegria.   »

Si può concepire con un solo ovaio e una sola tuba controlaterale?

23/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se una tuba è efficiente è possibile che durante l'ovulazione, anche se a carico dell'ovaio controlaterale, si muova dalla sua sede abituale e si allunghi per captare l'ovocita.  »

Fai la tua domanda agli specialisti