È in arrivo un fratellino: come dirlo al piccolo?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 21/08/2013 Aggiornato il 21/08/2013

È un momento molto delicato per qualsiasi bambino. Ecco perché, quando è in arrivo un fratellino, è bene adottare alcune semplici strategie

È in arrivo un fratellino: come dirlo al piccolo?

Tutti i bambini vorrebbero avere “l’esclusiva” su mamma e papà. Per questo, quando è in arrivo un fratellino o una sorellina servono tanta delicatezza e pazienza. I genitori devono spiegare al bimbo che cosa succederà fin dalla gravidanza, così da prepararlo con gradualità alla nascita del nuovo bebè.

Parlarne apertamente

Superati i primi tre mesi di gravidanza, quelli più a rischio di aborto, è bene iniziare a parlare apertamente della novità. I genitori devono spiegare con parole semplici e comprensibili per il bimbo che è in arrivo un fratellino. Ovviamente il linguaggio e le delucidazioni andranno calibrate in base all’età del primogenito. In ogni caso, è bene dire al bambino che nella pancia della mamma sta crescendo un neonato, che di lì a qualche mese nascerà e diventerà parte della famiglia.

Un nuovo compagno di giochi

Mamma e papà possono commentare tutte le fasi della gravidanza, in modo che il bambino inizi a capire che cosa sta succedendo al corpo della mamma e che è in arrivo un fratellino. Inoltre, dovrebbero anticipare quello che succederà dopo: che il piccolo avrà un nuovo compagno di giochi, che diventerà il fratello maggiore e sarà l’aiutante dei “grandi”.

Coinvolgerlo il più possibile

È importante coinvolgere il bambino nei preparativi per la nascita del bebè. Portarlo a fare shopping, chiedergli aiuto per montare il lettino, decidere insieme a lui il nome e così via. In questo modo, il bambino non si sente escluso e, anzi, può provare eccitazione per quel che sta succedendo. Se è abbastanza grande, si può portarlo con sé anche durante le visite e le ecografie, così da mostrargli il fratellino dentro il pancione.

Rassicurarlo con parole e gesti

È importante rassicurare il bambino sul fatto che non cambierà nulla fra lui e i genitori, che l’amore e l’affetto si possono dividere tra più persone senza che nessuno ne risenta e concedere tante coccole e affetto al piccolo, anche dopo la nascita del fratellino.

 

In breve

ALLA RICERCA DI NUOVI EQUILIBRI

Quando è in arrivo un fratellino, la famiglia deve riorganizzarsi e trovare nuovi equilibri. In questa delicata fase il papà non deve trascurare il bambino più grande e, anzi, deve cercare di condividere le paure che lo turbano e fare in modo di farlo sentire importante. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Reazioni cutanee dopo una puntura di insetto

19/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

A volte a scatenare reazioni sulla pelle può essere anche l'applicazione dell'antistaminico in crema.  »

Gravidanza e scomparsa improvvisa dei sintomi

19/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è automatico che la scomparsa dei sintomi tipici della gravidanza sia brutto segno.   »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti