Essere genitori… allunga la vita

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 17/05/2017 Aggiornato il 17/05/2017

La presenza di almeno un figlio può allungare l’aspettativa di vita. Un motivo in più per essere genitori

Essere genitori… allunga la vita

Che essere genitori potesse allungare e migliorare la qualità della vita è emerso da numerose ricerche. Dalla Svezia arriva ora la conferma con uno studio pubblicato su Journal of Epidemiology and Community Healt.

Fino a due anni in più

Lo studio ha evidenziato come a 60 anni l’aspettativa di vita tra chi è genitore e chi non ha mai avuto figli arriva fino a 2 anni in più a favore dei primi. L’indagine ha analizzato i dati nazionali di quasi un milione e mezzo di persone; 725mila donne e 704mila uomini. Tra le caratteristiche messe sotto la lente di ingrandimento anche numero e sesso dell’eventuale progenie, livello di istruzione e altri fattori.

Meno solitudine

I dati relativi al rischio di morte per età sono stati poi calcolati e incrociati anno per anno tra genitori e non. Il rischio di morte cresce ovviamente all’aumentare dell’età, indipendentemente dalla presenza di figli. Il fatto di essere genitori o meno ha, però, evidenziato delle differenze in tema di aspettativa di vita. Affrontare la vecchiaia con il supporto di almeno un figlio sembra, indipendentemente dal sesso dalle prole, allontanare il rischio di morte.

Più benefici per i papà

Sono gli uomini a beneficiare maggiormente della condizione di essere padre. Per un ottantenne con figli la percentuale di rischio di morte nel corso dell’anno si assesta intorno al 7,4%, percentuale che cresce fino all’8,3% per i non padri. Un divario significativo, che si allarga con il passare degli anni. La casistica meno rosea sembrerebbe riguardare gli uomini senza figli e non sposati, evidenziando come anche il matrimonio aiuti a vivere più a lungo. Avere accanto una persona cara sembra, dunque, rivestire un ruolo molto importante, con picchi crescenti con l’avanzare dell’età.

 

 

 
 
 

In breve

Senza figli più problemi da anziani

Come suggeriscono i ricercatori, lo studio essendo basato sulla semplice osservazione dei dati non può restituire conclusioni definitive e certe sul rapporto tra l’essere genitori e l’aspettativa di vita. Una cosa certa è però che le persone senza una famiglia incontrano effettivamente più problemi nell’affrontare la vecchiaia.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

E’ gemellare la mia gravidanza?

29/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Per sapere se la gravidanza è gemellare nonché per capire se, eventualmente, è in evoluzione favorevole è necessario attendere che il tempo trascorra. Continuare a sottoporsi a controlli troppo presto non serve a ottenere risposte (ma ad aumentare l'ansia sì).   »

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti