Giù di corda? Tirati su con un selfie

Stefania Lupi A cura di Stefania Lupi Pubblicato il 16/12/2019 Aggiornato il 16/12/2019

Uno studio rivela che postare un selfie può risollevare il morale e ridurre il disagio psicologico

Giù di corda? Tirati su con un selfie

C’è chi si limita a un post ogni tanto, c’è chi sui social vive anche di notte, chi si sveglia per controllare se ha un follower o un like in più. E c’è chi per tirarsi su di morale posta un selfie. Pare che funzioni soprattutto con i narcisisti! Ricevere tanti “mi piace”, infatti, può aiutare i soggetti con questa personalità incentrata su se stessi a ridurre il momentaneo senso di disagio psicologico. A rivelarlo è una ricerca pubblicata su Frontiers in Human Neuroscience, realizzata dai ricercatori dell’Università dell’Alberta, in Canada e dell’Università di Canterbury, in Nuova Zelanda.

Personalità egocentriche

Per arrivare a questa conclusione gli studiosi hanno misurato le personalità dei volontari che hanno preso parte al lavoro, caratterizzati da un forte senso di narcisismo, dalla mancanza di empatia (ovvero l’incapacità di riconoscere che anche le altre persone hanno desideri, sentimenti e necessità), dal sentimento di grandiosità e da un costante bisogno di cercare ammirazione da parte degli altri.

L’esperimento su Instagram

I partecipanti allo studio sono stati divisi in tre gruppi e si sono cimentati con un videogioco modificato per fare in modo che non ricevessero la palla. Una condizione che, in chi ha una personalità particolarmente narcisistica, arriva a provocare un senso di  angoscia. Subito dopo il gioco è stato chiesto ai volontari di pubblicare su Instagram un selfie e i ricercatori hanno notato come le persone più narcisiste arrivavano ad avere un maggior calo dell’angoscia quando i loro scatti ricevevano buoni commenti.

 

 

Lo sapevi che?

Il narcisismo è un disturbo comportamentale quasi sempre inconsapevole, ma sempre distruttivo nei confronti degli altri.

 

Fonti / Bibliografia

  • Frontiers | Social Media Approval Reduces Emotional Arousal for People High in Narcissism: Electrophysiological Evidence | Human NeuroscienceWe used event-related potentials (ERPs) to examine if posting a “selfie” and receiving validation from others in the form of “likes” on social media can help narcissists reduce psychological distress. After all participants completed the narcissistic personality inventory (NPI) and experienced social exclusion, participants completed an auditory startle task that elicits the P3 to white noise—an ERP component that reflects emotional arousal and is sensitive to psychological distress. Participants were then randomly assigned to either view a personal “selfie” that quickly received a significant number of ostensibly real “likes” (selfie with likes condition), view a “selfie” with no feedback (selfie only condition), or view a neutral picture before (neutral picture condition) completing the auditory startle task again. Results revealed that participants high on the Leadership/Authority subscale of the NPI in the “selfie” with “likes” condition demonstrated a pre–post manipulation decreas...
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Lieve perdita di sangue a inizio gravidanza

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La gravidanza è un processo in divenire: almeno nelle prime settimane non si dovrebbero trarre conclusioni su come si sta evolvendo, semplicemente in base a una piccola perdita di sangue.   »

Streptococco: dubbi e chiarimenti

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Le infezioni da streptococco fanno ancora oggi molta paura, per via delle conseguenze (non automatiche!) che potrebbero determinare. In realtà, oggi questo batterio non fa più (tanta) paura.  »

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Fai la tua domanda agli specialisti