Yoga: antidepressivo naturale

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 26/05/2017 Aggiornato il 26/05/2017

La pratica dello yoga migliora l’umore e il benessere, è adatto a tutti e non ha controindicazioni

Yoga: antidepressivo naturale

Umore nero, ansia e depressione? Lo yoga può essere d’aiuto per risolvere questi problemi così diffusi in una società che vive a ritmi accelerati. Gli yogi di tutto il mondo sostengono da sempre che la pratica dello yoga comporti vantaggi fisici e mentali. E oggi un recente studio della Boston University dà loro ragione. Praticare yoga due volte alla settimana contribuisce ad alleviare la depressione e i dolori dell’anima.

Asana e respirazione profonda

Lo studio, pubblicato sul Journal of Alternative and Complementary Medicine,  ha preso in esame un campione di 30 persone afflitte da depressione. La metà dei partecipanti ha praticato 90 minuti di lezioni di Iyengar yoga tre volte alla settimana o, in alternativa, seguito quattro sessioni di 30 minuti a casa ogni settimana. La restante parte del campione, invece, ha fatto due lezioni di gruppo (o seguito tre sessioni casalinghe), sempre con cadenza settimanale. Alla base delle lezioni ci sono delle posture (asana) molto precise e una respirazione controllata. Nelle lezioni sono fondamentali soprattutto i venti minuti di respiro lento e dolce e una serie di espirazioni e inspirazioni di cinque secondi.

Risultati dopo 3  mesi

Dopo circa tre mesi il campione è stato sottoposto a un questionario per calcolare il livello di depressione. In tutti è stata rilevata una diminuzione del disagio di almeno il 50%. Quelli che avevano fatto tre lezioni ogni settimana hanno registrato un punteggio di depressione inferiore rispetto a quelli che si erano limitati a due pratiche settimanali.

Nessun effetto collaterale

Rispetto ai farmaci comunemente utilizzati, lo yoga non ha controindicazioni né effetti collaterali e potrebbe, quindi, intervenire nella cura della depressione. Yoga e respirazione agiscono, infatti, sul sistema nervoso autonomo e questo se è equilibrato, il cervello funziona meglio.

 

 

Da sapere!

Non si tratta della prima ricerca che collega il benessere mentale allo yoga. Di recente un altro studio pubblicato sul Journal of Clinical Psychiatry da ricercatori della Perelman School of Medicine dell’Università della Pennsylvania, aveva messo in evidenza quanto lo yoga sia positivo per chi soffre di depressione maggiore.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Ovulazione: può verificarsi anche se si prende la pillola?

31/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono casi in cui, nonostante l'assunzione del contraccettivo orale, la donna continua a essere fertile: accade, per esempio, se è in sovrappeso.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti