Rischio botulino: attenzione alle conserve fatte in casa

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 06/08/2014 Aggiornato il 06/08/2014

Con le conserve casalinghe aumenta il rischio botulino. Per scongiurarlo, però, è sufficiente prendere le giuste precauzioni

Rischio botulino: attenzione alle conserve fatte in casa

Una marmellata o una salsa di pomodoro fatte in casa sono, senza dubbio, una scelta sana. Infatti, sono sempre più numerose le mamme che scelgono la via dell’’autoproduzione’. Ma, al contempo, questi innocui barattoli di genuinità possono trasformarsi in pericoli per la salute di grandi e piccini. Il rischio botulino, nelle preparazioni casalinghe, è infatti, sempre in agguato.

Rischio maggiore nelle ricette light

L’Istituto superiore di sanità, tramite il Centro nazionale di riferimento per il botulismo, ha stilato una serie di linee guida per la preparazione senza rischi di conserve & Co. Pare che il rischio botulino si nasconda con più frequenza laddove si sperimentano nuove ricette, magari all’insegna della cucina leggera e innovativa. Perché tutti gli ingredienti “tradizionali” nemici della linea come sale o zucchero, vengono notevolmente diminuiti o eliminati del tutto, dimenticandosi che sono proprio questi componenti a garantire la corretta conservazione della preparazione.

Accorgimenti e linee guida anti-botulino

Per azzerare il rischio botulino e godersi comunque un’ottima conserva casalinga, l’Istituto superiore di sanità sul suo sito di riferimento, dà una serie di basilari consigli, che però sono ben più di semplici suggerimenti. Le linee guida anti-botulino (e contro la formazione di qualsiasi pericoloso microrganismo) sono differenziate a seconda della tipologia di ricetta, dolce o salata che sia. Vediamone alcune:

– L’aceto di vino è un ottimo conservante e non pesa sulla linea, dunque va usato in abbondanza.

– Ottime le aggiunte di olio evo e zucchero semolato, anch’essi garanzia di conservazione perfetta.

– Lavare con bicarbonato gli alimenti per eliminare i pesticidi accumulati sulla buccia

– Riempire sempre i contenitori delle conserve fino all’orlo.

– Pastorizzare i barattoli immergendoli in acqua fredda fino a ebollizione.

– Quando i barattoli sono freddi e chiusi, fare la prova click-clack: premendo al centro del tappo non si deve udire alcun click.

In breve

UN AIUTO DALLE LINEE GUIDA

Le conserve casalinghe sono una scelta economica e sana, per tutta la famiglia. Ma, per scongiurare il rischio botulino, vanno seguite linee guida precise.  

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba con la scabbia: potrebbe aver contagiato il fratellino?

28/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La scabbia è contagiosissima, quindi è possibile che tutto il nucleo familiare la sviluppi, compresi quindi i piccolissimi.   »

Vaccino antiinfluenzale in allattamento: si può fare?

26/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La vaccinazione antiinfluenzale non è controindicata per le mamme che allattano al seno.  »

Bimba che fatica ad addormentarsi: le si può dare la melatonina?

06/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Dormire è fondamentale per tutti, ma in particolare per i bambini: cercare un rimedio contro un eventuale disturbo del sonno è dunque opportuno.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti