Contrordine: latte e derivati abbassano il rischio tumore

Silvia Camarda A cura di Silvia Camarda Pubblicato il 24/01/2020 Aggiornato il 24/01/2020

Latte e derivati fanno bene e sembra che un loro consumo regolare riduca il rischio di cancro e di mortalità per patologie cardiovascolari

Contrordine: latte e derivati abbassano il rischio tumore

Latte e derivati potrebbero aiutare a ridurre il rischio di ammalarsi di cancro e patologie cardiovascolari. Sono giunti a questa conclusione alcuni ricercatori italiani dello studio europeo “Prospective investigation on cancer and nutrition (Epic-Italy)”, pubblicato sulla rivista scientifica “The American Journal of Clinical Nutrition” e presentato, recentemente, all’Agro-Food Lab dell’Università di Brescia durante un convegno organizzato dalla cooperativa aderente a Confcooperative Aop Latte Italia.

Sembra che non vi sia alcun legame

La ricerca, che ha studiato l’esistenza o meno di un’associazione tra prodotti lattiero-caseari (latte e derivati) e mortalità per varie cause, ha interessato quasi 50mila persone. Da un campione di 45.009 individui osservato per circa 14,9 anni, durante i quali si sono registrati 2468 decessi (il 59% per tumore e il 19% per patologie cardiovascolari), sono emersi due importanti risultati:

– L’assenza di associazione significativa tra il consumo di prodotti lattiero-caseari e mortalità.
– Una riduzione del 25% del rischio di mortalità con l’assunzione di latte dal 160 a 120 grammi al giorno, senza trovare alcuna differenza tra il consumo di latte intero o scremato.

“Verde Latte Rosso”

L’esito di questa ricerca, in controtendenza alle notizie sempre più comuni contro il latte e tutti i suoi derivati, ha spinto il settore lattiero-caseario dell’Alleanza Cooperative Agroalimentari a diffondere una campagna di comunicazione e rassicurazione (sul web e sui social), autofinanziata dalle stesse cooperative, sul consumo del latte e dei latticini, chiamata: “Verde Latte e Rosso”. La “mission” di “Verde Latte Rosso” è quella di rilanciare il consumo dei prodotti lattiero-caseari, in quanto alimento sano e irrinunciabile.

 

Forse non sapevi che…

Il latte è fonte di: acqua, proteine, zuccheri (lattosio), grassi (in % diverse a seconda del tipo di latte), calcio (1200 mg/l), fosforo, sodio, potassio e vitamine A, E, gruppo B (2, 6, 8 e 12).

Fonti / Bibliografia
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Le flash card di anatomia sono adatte a tre anni di età?

19/02/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Una bimba di tre anni il corpo umano dovrebbe cominciare a conoscerlo partendo dalle varie parti del suo: manine, piedini, nasino, bocca, orecchie e così via.   »

TSH oltre il limite: ci sono rischi in gravidanza?

14/02/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Un valore di TSH che supera di poco la soglia considerata ottimale non espone il feto a particolari pericoli. A patto però di assumere l'Eutirox e di controllare con regolarità la funzionalità tiroidea.   »

Ecografia, mammografia, autopalpazione: ecco le indagini per il seno

11/02/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Scoprire tempestivamente la presenza di un nodulo maligno nella mammella salva la vita. Tre sono le indagini che lo permettono.   »

Fai la tua domanda agli specialisti