Coronavirus: dagli spermatozoi è possibile individuare chi è più a rischio

Metella Ronconi A cura di Metella Ronconi Pubblicato il 25/08/2020 Aggiornato il 25/08/2020

Potrebbe esserci un collegamento tra qualità degli spermatozoi, inquinamento e rischio di contrarre il Covid-19. Lo spiega un nuovo studio italiano

Coronavirus: dagli spermatozoi è possibile individuare chi è più a rischio

Il liquido seminale potrebbe permettere di prevedere il rischio di un uomo di ammalarsi a causa del coronavirus. Il legame tra la malattia e gli spermatozoi è stato evidenziato da uno studio italiano cui hanno lavorato ricercatori appartenenti a diverse istituzioni pubbliche (Asl Salerno, Università di Brescia, Varese, Napoli, centro HERA di Catania e ISPRA del Ministero dell’Ambiente).

Il collegamento tra Covid e inquinamento ambientale

Il team dei ricercatori ha esaminato il collegamento tra spermatozoi, coronavirus e inquinamento, concentrandosi in particolare sulla sovrapposizione sorprendente fra aree a maggiore tasso di mortalità al mondo per Covid-19, livelli di inquinamento atmosferico e declino della qualità del seme negli ultimi decenni. Secondo l’ipotesi dei ricercatori, la maggior vulnerabilità di una popolazione al coronavirus potrebbe essere valutata attraverso la qualità del seme maschile, rappresentante dello stato di salute() anche in relazione alle condizioni ambientali di un determinato territorio.

Effetto amplificato dalla pessima qualità dell’aria

Il lavoro evidenza come la distribuzione dei contagi e soprattutto l’indice di mortalità, partendo da Wuhan in Cina, Corea del Sud, Iran, Nord Italia, ossia da tutti i centri dove è iniziata la diffusione e dove ha colpito con maggiore durezza, abbiano come dato comune la pessima qualità dell’aria. Quindi, temperatura, umidità, densità abitativa associati a fattori inquinanti rappresenterebbero elementi trainanti per la diffusione e l’impatto del coronavirus. In particolare gli inquinanti atmosferici sono in grado di esercitare attraverso stress ossidativo, infiammazione sistemica, squilibrio immunitario e coagulativo, un danno alle difese dell’organismo, favorendo l’impatto del Covid-19

Sentinelle della salute ambientale

Gli spermatozoi sono cellule particolarmente sensibili agli stress ambientali; le cellule spermatiche, per l’alta sensibilità proprio agli effetti pro-ossidanti degli inquinanti atmosferici, rappresentano quindi delle vere e proprie sentinelle della salute ambientale. Questo è più evidente nelle aree dove maggiore è la pressione ambientale e dove più alta è l’incidenza di infertilità e malattie cronico-degenerative. La valutazione della qualità seminale potrebbe quindi essere importante per la rilevazione precoce del rischio e indicatore ambientale e di salute generale oltre che per intervenire prontamente in aree con criticità ambientali al fine di ridurre i tassi di inquinamento.

 

 

 
 
 

Da sapere!

Dall’analisi degli spermatozoi sembra possibile capire in quali parti del mondo il coronavirus colpisce di più. Inoltre, sono sempre più numerosi gli studi che evidenziano come la scarsa qualità seminale sia fortemente associata al rischio per tutte le malattie cronico-degenerative nella fase adulta.

 

Fonti / Bibliografia

  • Semen Quality as a Potential Susceptibility Indicator to SARS-CoV-2 Insults in Polluted Areas [v2] | PreprintsHigh levels of air pollution can contribute to high rate of the COVID-19 outbreaks. Air pollutants induce oxidative stress, inflammatory process, immune imbalance and coagulation at systemic level, making the organism susceptible to complications caused by various pathogens, including viruses, resulting in a possible important damage co-factor. Sperm cells are highly sensitive to the pro-oxidant effects of environmental pollutants, and may represent an important alarm bell indicating that the burden of environmental pressure in a certain area is causing damage to humans. A comparison of the maps of COVID-19 case fatality rates, male infertility rates and air pollution may suggest a way to understand the dynamics of the virus impact. Semen quality may be considered as an early and sensitive environmental marker, and also a potential susceptibility indicator to viral insults (including SARS-CoV-2 ) in heavily polluted areas. Therefore, assessing the burden of environmental exposure of a ...
  • Can atmospheric pollution be considered a co-factor in extremely high level of SARS-CoV-2 lethality in Northern Italy? - ScienceDirectThis paper investigates the correlation between the high level of Severe Acute Respiratory Syndrome CoronaVirus 2 (SARS-CoV-2) lethality and the atmos…
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutto è ok, ma la gravidanza non si annuncia

21/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Le ragioni per le quali una donna fatica a rimanere incinta sono numerose: l'età matura è una delle principali.   »

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti