Cuore e arterie sotto stress quando il cibo è super grasso

Stefania Lupi A cura di Stefania Lupi Pubblicato il 30/10/2018 Aggiornato il 30/10/2018

Cibi troppo grassi minano la salute di cuore e arterie. Ecco che cosa succede ai globuli rossi i dopo un pasto molto “ricco”

Cuore e arterie sotto stress quando il cibo è super grasso

L’eccesso di grasso alimentare può risultare davvero uno stress per cuore e arterie. È quanto emerso da uno studio condotto dagli scienziati del Medical College della Georgia di Augusta, che ha seguito dieci uomini con regolare attività fisica e valori di colesterolo e trigliceridi del sangue perfettamente nella norma.

Come cambia il sangue

I partecipanti sono stati divisi in due gruppi da cinque. Nel primo, i volontari hanno assunto una sorta di “beverone” ad altissimo contenuto in grassi, con un apporto di calorie proporzionato al fisico. Nel secondo, pur se con lo stesso quantitativo calorico, l’apporto nutrizionale in lipidi era estremamente ridotto e compensato da carboidrati e proteine. Dopo quattro ore dal pasto sono stati fatti a tutti gli esami del sangue, analizzando in particolare le caratteristiche dei globuli rossi. Nelle persone che avevano assunto il pasto più ricco di grassi i globuli rossi erano caratterizzati da un bordo “frastagliato”, una caratteristica che li rende presumibilmente meno capaci di “viaggiare” nei vasi sanguigni più piccoli. Non solo. L’eccesso concentrato di grasso alimentare aveva provocato anche un aumento della mieloperossidasi, ossia di un’enzima che influenza l’elasticità delle arterie e l’ossidazione del colesterolo Hdl, a vantaggio di quello “cattivo” Ldl.

All’origine dei problemi coronarici

Le conclusioni dello studio riguardano i possibili meccanismi alla base dell’insorgenza “inaspettata” di problemi a cuore e arterie, come l’angina o l’infarto, dopo un’abbuffata di grassi.

 
 
 

Lo sapevi che?

Altri comportamenti a rischio per il cuore sono gli stress eccessivi, gli attacchi di ira e gli sforzi fisici esagerati.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti