Disfunzione erettile: una cura “generica”

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 17/01/2018 Aggiornato il 17/01/2018

L’introduzione di farmaci generici per la cura della disfunzione erettile può migliorare la qualità della vita di molti uomini e delle rispettive partner

Disfunzione erettile: una cura “generica”

In Italia, 3 milioni di uomini sono affetti da disfunzione erettile, manifestando inoltre un rischio di depressione doppio rispetto a chi non presenta il problema. Questa patologia si manifesta quando l’uomo non è in grado di ottenere l’erezione o di mantenerla durante un rapporto sessuale per il tempo desiderato.

In crisi la salute sessuale della coppia

Uno studio francese ha dimostrato come la disfunzione erettile nell’uomo incida negativamente sulla coppia. Il 32% delle donne intervistate ha dichiarato che la malattia del partner rappresenta un ostacolo alla propria vita, il 25% lamenta un equilibrio personale più precario, mentre per il 20% ha effetti negativi in termini di autostima.

Depressione e infedeltà

Altri studi rivelano che a volte le donne che hanno un partner affetto da disfunzione erettile possono presentare sintomi depressivi e una propensione all’infedeltà. Secondo Claudio Mencacci, direttore del Dipartimento salute mentale e neuroscienze dell’Asst Fatebenefratelli e Sacco di Milano, esiste una relazione bidirezionale tra depressione e disfunzione erettile. Lo dimostra uno studio condotto nel Sud Est asiatico su oltre 2.500 pazienti.

Un aiuto dai farmaci generici

A migliorare la vita degli uomini affetti da disfunzione erettile ha, però, contribuito la diffusione di farmaci equivalenti, come per esempio il principio attivo tadafil, ora disponibile anche in generico. Questo permette una maggiore diffusione della cura e un conseguente miglioramento della qualità di vita.

 

 

 
 
 

Da sapere!

La disfunzione erettile può colpire a tutte le età e non risparmia nemmeno i giovani.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

E’ gemellare la mia gravidanza?

29/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Per sapere se la gravidanza è gemellare nonché per capire se, eventualmente, è in evoluzione favorevole è necessario attendere che il tempo trascorra. Continuare a sottoporsi a controlli troppo presto non serve a ottenere risposte (ma ad aumentare l'ansia sì).   »

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti