Dolori da ufficio per 8 impiegati su 10

Stefania Lupi Pubblicato il Aggiornato il 07/08/2018

Mal di schiena, cefalea, dolori al collo, problemi agli occhi: i dolori da ufficio fanno strage tra gli impiegati

Lavorare fa male alla salute. E spesso dipende anche da noi. Provate a pensarci. Sedete gobbi alla scrivania o passate ore nella stessa posizione senza mai muovervi? Sforzate gli occhi per lavorare al computer? Usate il mouse sforzando il polso? A causa di queste abitudini scorrette, alla lunga, potreste soffrire di dolori da ufficio.

L’ufficio fa ammalare

Secondo i dati di una ricerca diffusi dal ministero della Salute negli ultimi tre anni ben 8 persone su 10 hanno sofferto di disturbi legati alla situazione del luogo di lavoro, dove passano almeno 8 ore al giorno. Secondo lo studio, al primo posto fra i dolori da ufficio c’è il  mal di schiena (che colpisce ben il 61% degli intervistati), seguito dal mal di testa (55%), da tensione o dolore alle spalle, problemi agli occhi, dolore al collo, al polso o al braccio. Tra le abitudini scorrette più frequenti, invece, il 97% ha quella di stare seduto e di non muoversi mai, il 90% tiene una posizione ingobbita, l’85% incrocia le gambe.

Aumentano le assenze

A causa dei dolori da ufficio spesso ci si assenta dal posto di lavoro: è stato calcolato che i costi per assenteismo collegati ai disturbi della postura in Italia ammontino a 3,36 miliardi di euro ogni anno.

 

 
 
 

Lo sapevi che?

Alzarsi dalla sedia ogni 40 minuti e camminare per 2-3 minuti aiuta a distendere i muscoli e a prevenire il mal di schiena.