Enfisema polmonare: lo smog delle grandi città fa male come il fumo di sigaretta

Pamela Franzisi A cura di Pamela Franzisi Pubblicato il 09/10/2019 Aggiornato il 09/10/2019

Lo smog, causato principalmente dall’ozono anche per via del cambiamento climatico, favorisce lo sviluppo dell’enfisema polmonare

Enfisema polmonare: lo smog delle grandi città fa male come il fumo di sigaretta

Vivere in una grande città per certi versi equivale a essere dei fumatori incalliti. Lo smog, infatti, accelera lo sviluppo di malattie  come l’enfisema polmonare, tanto quanto fumare un pacchetto di sigarette al giorno.

Analizzata la funzionalità respiratoria

Uno studio, realizzato da un gruppo di ricercatori della University of Washington, della Columbia University e della University at Buffalo (Stati Uniti) e pubblicato su Journal of American Medical Association, ha associato l’esposizione dello smog nel lungo periodo allo sviluppo dell’enfisema polmonare. La ricerca è stata effettuata utilizzando immagini radiologiche e i risultati della spirometria, l’esame che valuta la funzionalità  respiratoria. Sono stati analizzati i dati di 7.071 persone. L’indagine è iniziata nel 2000 ed è terminata nel 2018. Il campione coinvolto proveniva da sei aree metropolitane degli Stati Uniti.

Ozono in aumento negli Usa

Dai risultati è emerso che i livelli di ozono sono in aumento negli Stati Uniti. I raggi ultravioletti reagiscono con gli inquinanti dell’atmosfera. Con l’aumento dei valori di ozono di 3 parti per miliardo in dieci  anni, è come se si fumasse un pacchetto di sigarette al giorno per 29 anni con serie conseguenze sulla salute, a partire dall’enfisema polmonare.

Il parere dell’esperto

“Con l’aumento delle temperature a causa delle variazioni del clima, l’ozono a livello del suolo continuerà ad aumentare a meno che non si assumano delle contromisure per ridurre questi agenti inquinanti. Ma non è chiaro, ammesso che ci sia, quale possa essere una soglia sicura per la salute dell’uomo” dichiara uno degli autori della ricerca, Graham Barr.

 

 

 

Lo sapevi che?

L’enfisema è un’iperdistensione di alcune parti dei polmoni che non consentono una respirazione adeguata. Nella maggioranza dei casi il responsabile della malattia è il fumo di sigaretta che infiamma i tessuti dei bronchi, ma lo stesso effetto possono causarlo agenti chimici o gas nocivi respirati nelle grandi città.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Nonna che svaluta i genitori: che fare?

18/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non si possono tollerare gli atteggiamenti prevaricatori dei nonni (né di altri parenti che si occupano dei bambini): in caso contrario si espongono i figli a vari rischi.   »

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti