Ferro sì, ma non troppo: in eccesso crea problemi alla salute

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 29/08/2019 Aggiornato il 29/08/2019

Se il ferro è presente in eccesso può esporre a tutta una serie di conseguenze negative, fra cui aumento del rischio di ictus e di infezioni cutanee

Ferro sì, ma non troppo: in eccesso crea problemi alla salute

Il ferro è un elemento indispensabile per l’organismo. Questo non significa però che faccia sempre bene alla salute. Dipende da quanto ce n’è: un livello eccessivo, infatti, potrebbe aumentare il rischio di ictus e anche di infezioni batteriche della pelle. Questo perlomeno è quanto suggerisce un recente studio condotto da un team di ricercatori internazionali, guidati da un gruppo di studiosi dell’Imperial College di Londra, e pubblicato sul Journal of American Heart Association e su Plos Medicine.

Una sostanza importantissima

Il ferro svolge un ruolo fondamentale nella formazione dell’emoglobina, la molecola che trasporta l’ossigeno alle cellule e i prodotti di scarto ai polmoni (che provvedono a eliminarli). Inoltre, è essenziale per mantenere in efficienza il sistema immunitario e per la produzione di energia. Per questo motivo il ferro è una sostanza che deve essere presente nell’organismo in quantità maggiori rispetto a gran parte degli altri oligoelementi. Ma non bisogna esagerare.

Non deve essere presente in eccesso

Gli autori della nuova ricerca hanno analizzato il ruolo del ferro in oltre 900 malattie, esaminando una mole gigantesca di dati. Il loro scopo era capire in quali situazioni questa sostanza è benefica e a quali dosi. Dalle loro indagini, è emerso che il ferro è un alleato indispensabile per la salute del cuore, ma solo entro certe soglie. Infatti, se la presenza di questo elemento nel sangue si associa a un minor rischio di colesterolo alto e aiutano a tenere puliti i vasi, riducendo le probabilità che le arterie accumulino nel loro lume sostanze grasse. È anche vero che un eccesso di ferro può rallentare il flusso sanguigno e favorire la formazione di coaguli, causa comune di ictus. Non solo, può esporre anche a infezioni batteriche della pelle. “Il ferro è un minerale cruciale nel corpo ed è essenziale per trasportare l’ossigeno. Tuttavia, bisogna ottenere la giusta quantità di ferro nel corpo: troppo poco può portare all’anemia, ma troppo può portare a una serie di problemi, tra cui il danno epatico” hanno commentato gli esperti. 

 

 

 
 
 

Da sapere!

Il ferro si trova soprattutto in carne, interiora di animale, tuorlo d’uovo, legumi secchi, verdure a foglia verde, cereali integrali, prezzemolo, frutta secca.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutto è ok, ma la gravidanza non si annuncia

21/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Le ragioni per le quali una donna fatica a rimanere incinta sono numerose: l'età matura è una delle principali.   »

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti