Gli alimenti amici del cuore

Silvia Camarda A cura di Silvia Camarda Pubblicato il 20/09/2018 Aggiornato il 20/09/2018

Oltre a frutta, verdura, cereali integrali, ecco quali sono gli altri alimenti amici del cuore: caffè, tè e legumi

Gli alimenti amici del cuore

È noto che la dieta sana per il cuore preveda tanta frutta e verdura, cereali integrali e una manciata di noci, ma secondo alcuni ricercatori dell’American College of Cardiology Nutrition esisterebbero altri alimenti, come il caffè, il tè e i legumi ,in grado di ridurre il rischio di incorrere in malattie cardiovascolari e per questo detti alimenti amici del cuore. Attenzione, invece, a zuccheri aggiunti, alcol e latticini. I risultati dello studio sono stati pubblicati sul Journal of American College of Cardiology.

I legumi

Fagioli, piselli, soia, ceci, lenticchie, oltre a essere una buona fonte di proteine, aiuterano a ridurre l’incidenza di coronopatia e a migliorare la glicemia, la pressione sanguigna e il peso.

Il caffè e il tè

Tra gli alimenti amici del cuore figurano – a sorpresa – anche il tè e il caffè. Un consumo regolare di caffè è risultato associato a un minor rischio di mortalità cardiovascolare. Anche il tè sembra essere un “toccasana” perché migliora la salute cardiovascolare, a patto però che sia senza zuccheri aggiunti, dolcificanti o latte.

I nemici del cuore

I ricercatori raccomandano invece di consumare raramente tutti gli alimenti che contengono zuccheri aggiunti come bevande zuccherate, cibi trasformati e lo stesso zucchero da tavola. Il loro consumo è associato a un aumento del rischio di cardiopatia ischemica e ictus, oltre che a un peggioramento di alcune condizioni patologiche come l’aterosclerosi. Da limitare anche alcol e latticini perché il primo è associato a un più elevato rischio di cancro  e malattie del fegato, mentre i secondi provocano un aumento del colesterolo cattivo (Ldl), dannoso per la salute delle arterie.

 

 
 
 

Lo sapevi che?

Il caffè contiene flavonoidi, sostanze che, grazie alla loro azione antiossidante, contribuiscono alla difesa contro i radicali liberi che favoriscono l’invecchiamento cellulare.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

C’è una pianta officinale per favorire la lattazione?

17/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonello Sannia

Esiste una buona documentazione scientifica che comprova gli effetti benefici del Cardo mariano sulla lattazione.   »

Dosaggio delle beta-hCG a nove giorni dal rapporto a rischio

12/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Gaetano Perrini

Un prelievo di sangue effettuato a pochi giorni dal rapporto sessuale per verificare se il concepimento è avvenuto fornisce un risultato non attendibile, Meglio evitare.   »

Bimba che fatica ad addormentarsi: le si può dare la melatonina?

06/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Dormire è fondamentale per tutti, ma in particolare per i bambini: cercare un rimedio contro un eventuale disturbo del sonno è dunque opportuno.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti