Gli alimenti amici del cuore

Silvia Camarda A cura di Silvia Camarda Pubblicato il 20/09/2018 Aggiornato il 20/09/2018

Oltre a frutta, verdura, cereali integrali, ecco quali sono gli altri alimenti amici del cuore: caffè, tè e legumi

Gli alimenti amici del cuore

È noto che la dieta sana per il cuore preveda tanta frutta e verdura, cereali integrali e una manciata di noci, ma secondo alcuni ricercatori dell’American College of Cardiology Nutrition esisterebbero altri alimenti, come il caffè, il tè e i legumi ,in grado di ridurre il rischio di incorrere in malattie cardiovascolari e per questo detti alimenti amici del cuore. Attenzione, invece, a zuccheri aggiunti, alcol e latticini. I risultati dello studio sono stati pubblicati sul Journal of American College of Cardiology.

I legumi

Fagioli, piselli, soia, ceci, lenticchie, oltre a essere una buona fonte di proteine, aiuterano a ridurre l’incidenza di coronopatia e a migliorare la glicemia, la pressione sanguigna e il peso.

Il caffè e il tè

Tra gli alimenti amici del cuore figurano – a sorpresa – anche il tè e il caffè. Un consumo regolare di caffè è risultato associato a un minor rischio di mortalità cardiovascolare. Anche il tè sembra essere un “toccasana” perché migliora la salute cardiovascolare, a patto però che sia senza zuccheri aggiunti, dolcificanti o latte.

I nemici del cuore

I ricercatori raccomandano invece di consumare raramente tutti gli alimenti che contengono zuccheri aggiunti come bevande zuccherate, cibi trasformati e lo stesso zucchero da tavola. Il loro consumo è associato a un aumento del rischio di cardiopatia ischemica e ictus, oltre che a un peggioramento di alcune condizioni patologiche come l’aterosclerosi. Da limitare anche alcol e latticini perché il primo è associato a un più elevato rischio di cancro  e malattie del fegato, mentre i secondi provocano un aumento del colesterolo cattivo (Ldl), dannoso per la salute delle arterie.

 

 
 
 

Lo sapevi che?

Il caffè contiene flavonoidi, sostanze che, grazie alla loro azione antiossidante, contribuiscono alla difesa contro i radicali liberi che favoriscono l’invecchiamento cellulare.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fratello e sorella (solo da parte di madre) possono avere figli sani?

22/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

I figli di consanguinei hanno un alto rischio di nascere con anomalie genetiche e disturbi del neurosviluppo. Questa è la principale ragione per la quale nelle società organizzate sono vietate le unioni tra parenti stretti.   »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti