Gli occhiali proteggono dal Covid-19? Sembra di sì

Luce Ranucci A cura di Luce Ranucci Pubblicato il 09/11/2020 Aggiornato il 09/11/2020

Non se ne conoscono ancora bene le cause esatte, ma sembra proprio che chi porta gli occhiali abbia minori probabilità di contagio da Covid-19

Gli occhiali proteggono dal Covid-19? Sembra di sì

Chi porta gli occhiali ha meno possibilità di restare contagiato dal Covid-19. L’ipotesi è stata formulata da una équipe i medici cinesi e pubblicata sul “Journal of American Medical Association (JAMA) Ophthalmology”. 

La tesi degli scienziati

Gli occhiali potrebbero proteggere dall’infezione da coronavirus? Gli esperti considerano l’ipotesi credibile, anche se precisano che è ancora troppo presto per trarre conclusioni. Più probabile, invece, che le persone che indossano le lenti si portino meno le mani contaminate sugli occhi, una possibile via di ingresso del coronavirus, risultando quindi meno esposte al contagio.
I risultati in ogni caso sollevano domande interessanti sulla frequenza con cui gli occhi potrebbero essere il portale di accesso per il virus. Fino a oggi, infatti, sembrava solo il naso fosse l’ingresso principale per il coronavirus, dato l’elevato numero di recettori che creano un ambiente favorevole in cui il virus può spostarsi lungo le vie respiratorie. Ma forse non è l’unico punto d’accesso.

L’esposizione del viso

La ricerca è stata condotta su 276 pazienti rimasti ricoverati per oltre 40 giorni nell’ospedale cinese Suizhou Zengdu nella provincia di Hubei: tutti affetti da miopia o astigmatismo, ma solo il 6% portava occhiali da vista per più di otto ore al giorno. “Non abbiamo ancora esaminato il motivo di questo collegamento” – ha spiegato il dottor Xiaolin Wang,  uno degli autori dello studio – .“Ma la nostra prima ipotesi è che l’uso degli occhiali impedisca alle persone di toccarsi gli occhi riducendo le possibilità di contagio oppure creando una barriera parziale, il viso resta perciò maggiormente difeso dalle goccioline di tosse o starnuti. Ma potrebbero esserci altri fattori che stiamo ancora valutando”. Anche la dottoressa Lisa Maragakis, specialista in malattie infettive e docente presso la Johns Hopkins School of Medicine invita alla cautela, definendo “interessante“ la possibilità che gli occhiali riducano il contagio da Covid-19, ma invitando a non cadere in facili entusiasmi.

 

 

 
 
 

Lo sapevi che?

Ognuno di noi si tocca il volto centinaia di volte al giorno, quasi sempre in modo involontario, senza rendersene conto. È importante imparare a controllare la gestualità, in quanto dalla mani il virus può passare all’organismo.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti