Herpes: si previene con la pillola

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 08/07/2016 Aggiornato il 08/07/2016

Un ormone presente nella pillola anticoncezionale è molto efficace per prevenire l’herpes, una delle malattie sessuali più diffuse. Ecco perché

Herpes: si previene con la pillola

La pillola anticoncezionale come prevenzione contro l’herpes. Singolari i risultati ai quali è giunto un gruppo di ricercatori canadesi. Se prima si consigliava di usare il profilattico contro le malattie sessualmente trasmissibili, ora si è scoperto che, almeno per l’herpes, la soluzione sia la pillola. Il merito sarebbe dell’estradiolo.

Merito di un ormone

L’estradiolo, uno dei principali elementi della pillola anticoncezionale, aiuterebbe a prevenire l’herpes. Lo sostiene uno studio portato a termine da alcuni ricercatori dell’Università canadese McMaster, che ha mostrato come l’estradiolo sia in grado di proteggere dal virus dell’herpes grazie alla risposta immunitaria che si attiva a livello vaginale. L’estradiolo è un ormone presente durante il ciclo mestruale ed è anche un componente fondamentale di alcuni contraccettivi orali.

Lo studio in laboratorio

Una serie di test su topi infettati con il virus herpes simplex di tipo 2 (HSV-2), responsabile di oltre 530 milioni di contagi in tutto il mondo, hanno provato che l’estradiolo migliora la risposta del corpo al virus. In sostanza, l’ormone fortificherebbe il sistema immunitario, sconfiggendo l’infezione virale. I topi cui è stato dato estradiolo hanno riportato risultati migliori rispetto a quelli che non hanno ricevuto l’ormone. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista PLOS Pathogens.

Effetto contrario con il progesterone

Finora molti studi hanno dimostrato come i contraccettivi ormonali contenenti progestinici aumentino il rischio d’infezione da Hiv e Hsv-2 (Herpes genitale). Invece, l’indagine canadese evidenzia che l’estradiolo svolge l’effetto opposto. L’ormone naturale viene secreto soprattutto durante il ciclo mestruale ed è presente anche nei contraccettivi orali, come la pillola. “Questo è il primo studio che ha dimostrato come l’estradiolo potrebbe rafforzare il sistema immunitario per combattere l’infezione virale” spiega Charu Kaushic, autore dello studio.

Cala il rischio di infezioni

Non solo. Durante i test canadesi è emerso che la protezione antivirale è notevolmente migliorata anche dopo la vaccinazione per Hvs. “Se questo percorso può essere verificato nelle donne, allora abbiamo gettato le basi per affrontare una serie di importanti problemi di salute pubblica – continua il dottor Kaushic -.  In particolare, alcuni contraccettivi ormonali possono essere migliori di altri per le donne che sono a più alto rischio di contrarre infezioni sessualmente trasmissibili. “Per quanto ne sappiamo – conclude il ricercatore – questo è il primo studio che dimostra che l’estradiolo può regolare direttamente cellule T dell’immunità adattativa cellulo mediata nel tratto genitale femminile”.

 

 

 
 
 

In breve

CHE COS’È L’HERPES?

L’herpes è una malattia infettiva e contagiosa causata da una vasta famiglia di virus, chiamati herpesvirus.  L’Herpes genitale presenta la comparsa di vescicole dolorose sulla pelle e sulle mucose dell’area genitale di infezioni.

 

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Quinta malattia: sono incinta e forse sono stata contagiata: che fare?

20/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Fabrizio Pregliasco

Nel caso in cui vi sia il dubbio di essere state contagiate dal parvovirus B19, è opportuno effettuare il test per la ricerca degli anticorpi specifici. Questa analisi dle sangue permette di capire se si è state colpite o no dall'infezione.   »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti