Nuovo vaccino per l’Herpes Zoster disponibile in Italia

Roberta Raviolo A cura di Roberta Raviolo Pubblicato il 13/12/2021 Aggiornato il 13/12/2021

Il nostro Paese è uno dei primi a mettere a disposizione il nuovo vaccino per l’Herpes Zoster, un’infezione diffusa che può causare complicanze

Nuovo vaccino per l’Herpes Zoster disponibile in Italia

L’Italia è tra i primi Paesi europei che mette a disposizione il nuovo vaccino per l’Herpes Zoster, un metodo efficace edinnocuo contro un’infezione seria.  L’Herpes Zoster riguarda circa il 95% delle persone di età superiore a 40 anni e spesso provoca  complicanze neurologiche. Per questo, gli esperti si augurano che venga svolta una campagna di educazione sanitaria per rendere consapevoli sia i medici sia i cittadini dell’importanza di approfittare di questa arma efficace e sicura.

Perché è un problema serio

Il nuovo vaccino per l’Herpes Zoster sarà disponibile negli ambulatori italiani, quando sarà completato anche l’iter di delibera delle Regioni. Già utilizzato negli Stati Uniti con oltre 38 milioni di dosi somministrate, potrà essere di aiuto a molte persone anche nel nostro Paese, vista l’ampia diffusione della malattia e le conseguenze che comporta. Se ne è parlato anche nel recente incontro sul web “Herpes Zoster in Reumatologia: facciamo il punto”. L’evento ha incentrato la sua attenzione proprio sulle persone che soffrono di malattie reumatiche e con la partecipazione di esperti da importanti università e società scientifiche.
L’Herpes Zoster da sempre rappresenta un problema per le persone con un sistema di difese poco efficiente e il vaccino giusto era un’esigenza primaria. Il vaccino a virus vivo attenuato, disponibile fino a oggi, non era utilizzabile nei soggetti immunodepressi. Il nuovo vaccino per l’Herpes Zoster a sub unità è adatto anche per chi ha il sistema immunitario poco attivo.

Che cosa provoca

L’Herpes Zoster è causato dal virus varicella zoster, che provoca un’eruzione cutanea arrossata e vescicolosa, che causa dolore e bruciore. Ha la particolarità di restare inattivo nel tessuto nervoso riattivandosi anni dopo con manifestazioni molto dolorose.

L’infezione è molto comune e secondo gli esperti circa il 95% delle persone con più di 40 anni sia stato infettato. In età più avanzata questi soggetti potranno sviluppare possono sviluppare un episodio di Herpes Zoster. Tra le conseguenze gli esperti elencano il cosiddetto Fuoco di Sant’Antonio, un’eruzione vescicolare che normalmente decorre lungo un dermatomero, oltre alla nevralgia posterpetica, una complicanza che si caratterizza per un dolore quasi insopportabile, molto frequente soprattutto nelle persone di età superiore ai 50 anni.

Approfittare del vaccino

Il nuovo vaccino per l’Herpes Zoster previene 2-3 milioni di decessi in tutto il mondo ogni anno e offre l’opportunità di proteggere anziani, persone con problemi di difese e con malattie croniche preesistenti a cuore, polmoni, con diabete e altri disturbi. Eppure, la percezione e la conoscenza dell’infezione nella popolazione sono ancora scarse, perché molti conoscono soprattutto il fuoco di Sant’Antonio e la varicella, mentre le complicanze più serie sono spesso ignorate, eccetto da quelli che ne hanno provato le conseguenze sulla loro pelle. Per questo è necessaria una campagna culturale e di educazione sanitaria volta all’identificazione della malattia e alla consapevolezza delle cure oggi a disposizione.

 

 

 
 
 

Da sapere!

Per prevenire le complicanze dell’Herpes Zoster è importante anche effettuare il vaccino per la varicella, ai bambini tra i 12 e i 15 mesi come prima dose, con un richiamo al quinto anno di età.

 

Fonti / Bibliografia

  • Home
  • Herpes zoster: cos'è? come evitarlo e trattarlo - ISSaluteL'Herpes Zoster o fuoco di Sant’Antonio, è causato dallo stesso virus della varicella e colpisce uno o più nervi. Il virus, infatti, dopo essere rimasto inattivo nel tessuto nervoso può risvegliarsi, anche a distanza di molti anni e causare la malattia
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba di due anni con i capelli molto radi

24/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Nella maggior parte die casi, i capelli dei piccolini diventano più folti con il passare deigli anni, tuttavia se appaiono realmente troppo deboli e mancano in alcuen zone della testa è bene sentire il parere di un dermatologo (in presenza).   »

Menarca in bimba di 9 anni: crescerà ancora?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non è così automatico che l'arrivo della prima mestruazione segni la fine della crescita in altezza.   »

Anticorpi: con che quantità si può rinviare la seconda o la terza dose?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Fabrizio Pregliasco

A oggi non è ancora stato stabilito quale valore relativo agli anticorpi assicuri una copertura tale da consentire di rimandare (o, peggio, evitare) la vaccinazione.   »

Fai la tua domanda agli specialisti