Pet therapy contro lo stress

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/08/2016 Aggiornato il 23/08/2016

A beneficiare della pet therapy sono soprattutto le donne: avere un animale domestico riduce notevolmente anche il rischio di ictus

Pet therapy contro lo stress

I benefici psicologici della pet therapy sono conosciuti da tempo, e anche recentemente una ricerca della Georgia Southern University ha dimostrato che gli animali domestici, soprattutto i gatti, diminuiscono addirittura il rischio di malattie cardiovascolari.

Sotto esame 4.000 persone

Per giungere a questa conclusione sono stati analizzati i dati relativi a 4mila adulti, senza malattie gravi, raccolti nel corso di una lunga ricerca su salute e nutrizione (National Health and Nutrition Examination Survey). Tra le altre cose, ai partecipanti veniva chiesto anche se avessero un animale domestico. È emerso che il 35% dei soggetti possedeva un cane o un gatto e la metà di questi era affetto da obesità oppure era in una condizione di sovrappeso. La vita dei partecipanti è stata seguita fino al 2006, comparando i decessi con l’indice nazionale di mortalità. I risultati hanno evidenziato che l’incidenza di mortalità per malattie cardiovascolari in chi aveva un animale domestico era nettamente inferiore: 7 casi su 1.000 contro gli 11 su 1.000 di chi non possedeva animali domestici.

Benefici soprattutto per le donne

In particolare, lo studio ha dimostrato che avere un cane o un gatto incide molto positivamente nella riduzione dell’ictus per le donne. I dati, infatti, evidenziano una significativa diminuzione del rischio di sviluppare tale patologia del 40% nei soggetti femminili. Per quanto riguarda gli uomini, tale riduzione non si è verificata. Le donne, inoltre, secondo diversi studi, sono mediamente più stressate degli uomini, soprattutto sul posto di lavoro, dovendo conciliare attività lavorativa e famiglia in misura maggiore rispetto alla controparte maschile.

Effetti anche gli sbalzi ormonali

La presenza di animale domestico potrebbe mitigare anche gli effetti dell’ansia e degli sbalzi ormonali dovuti al ciclo mestruale.

 

 

lo sapevi che?

Vivere con un cane o un gatto rinforza il sistema immunitario dei bambini, sviluppando anticorpi contro virus e batteri e diminuendo il rischio di allergie. Lo sostiene una ricerca del Department of Public Health Sciences dell’Henry Ford Hospital di Detroit.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa: si può fare qualcosa per farla risalire?

27/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Con il passare delle settimane e l'aumento di dimensione dell'utero la placenta tende a spostarsi verso il fondo dell'utero in modo spontaneo, senza che vi sia bisogno di fare nulla per favorire la sua "migrazione".   »

Bimbo di tre anni che colora fuori dai bordi

23/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

E' normale che a tre anni il bambino non riesca ancora a colorare una sagoma senza uscire dai bordi, quindi insistere affinché lo faccia rappresenta solo un'inutile forzatura.   »

L’uso del cellulare è nocivo in gravidanza?

13/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Durante la gestazione, è davvero poco probabile, anzi si può quasi escludere, che l'utilizzo del telefonino possa avere ripercussioni negative sul bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti