Pressione alta anche con pochi grammi di sale al giorno

Silvia Camarda A cura di Silvia Camarda Pubblicato il 31/03/2021 Aggiornato il 31/03/2021

Anche con poco sale, se consumato ogni giorno, la pressione aumenta. È il risultato di uno studio coordinato dal Dipartimento di scienze biomediche, metaboliche e neuroscienze dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Ecco come tenere la pressione nei limiti

Pressione alta anche con pochi grammi di sale al giorno

Che ci fosse una correlazione tra abuso di sale e pressione alta era già noto. Recentemente, però, uno studio internazionale coordinato dall’Università di Modena e Reggio Emilia ha scoperto che anche piccole quantità di sodio (uno dei due elementi che costituiscono la molecola del sale) assunte giornalmente possono influire negativamente sui livelli della pressione.

Una ricerca durata 3 anni

Obiettivo dello studio è stato quello di studiare l’effetto del consumo del sale, in particolare del sodio, sui livelli di pressione sanguigna dei soggetti normotesi e ipertesi.

I risultati dello studio, pubblicati sull’autorevole rivista scientifica di medicina cardiovascolare “Circulation”, sono stati raggiunti applicando il nuovo metodo statistico “One stage meta analysis” che permette di descrivere relazioni “non lineari” e molto più complesse rispetto alle analisi precedenti che si basavano su una relazione lineare tra un fattore e un esito sanitario, caratteristica, a volte, distante dalle situazioni esistenti in natura.

Rapporto diretto tra sale e ipertensione 

Con lo studio di meta-analisi è stato osservato un aumento dei livelli di pressione arteriosa già a bassissime assunzioni di sodio (da 1-1,5 grammi/die), sia negli uomini sia nelle donne, in età giovanile come in età più avanzata, negli individui normotesi e ipertesi (dove il fatto è più marcato), nel breve e nel lungo termine e indipendentemente dal trattamento con farmaci anti-ipertensivi.

Non più di 1,5-2,3 grammi di sodio al giorno

I ricercatori hanno concluso che questo studio conferma le raccomandazioni suggerite dall’American Heart Association  e dall’Efsa di non superare un consumo giornaliero di 1,5 – 2,3 grammi di sodio.

 

 

 
 
 

Da sapere!

 

5 grammi al giorno di sale (circa un cucchiaino scarso di tè) sono il consumo massimo giornaliero raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Tuttavia, è stato calcolato che il consumo giornaliero di un italiano è in media di circa 10 grammi di sale al giorno, il doppio di quello raccomandato dall’OMS.

 

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tic in una bimba di tre anni e mezzo

17/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

In presenza di tic che compaiono all'improvviso è buona regola prima di tutto effettuare alcuni specifici esami del sangue e un tampone faringeo per la ricerca dello streptococco.  »

Bimba di 18 mesi che non vuole più il latte

16/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

A svezzamento completato, il latte non è più indispensabile: come ottima alternativa c'è lo yogurt.   »

Una gravidanza dopo aver smesso l'”anello”: quanto ci vuole?

13/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisabetta Canitano

La possibilità di rimanere incinta dopo aver smesso la contraccezione ormonale varia da donna a donna: generalizzare non si può.  »

Fai la tua domanda agli specialisti