Pressione arteriosa: meglio il controllo H24

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 27/09/2019 Aggiornato il 27/09/2019

La misurazione della pressione nelle 24 ore, attraverso l’holter, permette di prevedere con maggiore accuratezza il rischio cardiovascolare. A chi è consigliato

Pressione arteriosa: meglio il controllo H24

Tutti sanno che la pressione alta è pericolosa. Ma non tutti sanno quali sono i metodi di misurazione più affidabili e le regole da seguire perché i controlli siano attendibili e permettano di calcolare il rischio cardiovascolare. Ora, un nuovo studio aiuta a fare chiarezza: è meglio monitorare l’andamento della pressione arteriosa nell’arco delle 24 ore, attraverso l’utilizzo dell’holter pressorio, piuttosto di effettuare singole misurazioni.

Uno studio internazionale durato 14 anni

La ricerca è stata condotta da un team internazionale di ricercatori,di diversi centri tra cui l’Università di Leuven (Belgio) e l’University of Texas, ed è stato pubblicato sul Journal of the American Medical Association. Complessivamente ha coinvolto 11.135 persone provenienti da 12 paesi (Europa, Asia orientale e America Latina) per ben 14 anni con diverse visite e indagini. In particolare, i ricercatori hanno effettuato controlli frequenti dello pressione arteriosa, sia attraverso misurazioni effettuate in ambulatorio da un medico o un operatore sanitario sia attraverso il ricorso a un apparecchio portatile, in grado di effettuare ripetute misurazioni nelle 24 ore. In media, attraverso l’holter portatile, sono state eseguite ogni volta 30 misurazioni nel corso della giornata e 10 di notte, durante il sonno. Lo scopo era capire quale dei due metodi fosse più affidabile.

La misurazione nelle 24 ore è più accurata

Dall’analisi di tutti i dati raccolti, gli studiosi hanno scoperto che le ripetute misurazioni della pressione arteriosa nelle 24 ore sia di notte sia di giorno hanno una maggiore accuratezza predittiva. Le probabilità di sviluppare una patologia cardiovascolare durante tutti gli anni di osservazione dello studio, infatti, si sono associate più strettamente a questo tipo di misurazione. “Sebbene le malattie vascolari e cardiache siano fortemente associate con la pressione arteriosa, indipendentemente da come è misurata, fino a ora non sapevamo quale tipo di misurazione riuscisse a catturare il rischio nel modo più accurato” hanno commentato gli esperti.

Importanti i valori notturni 

Sicuramente una delle ragioni che rende la misurazione della pressione con l’holter più attendibile per calcolare il rischio cardiovascolare è che permette di controllare il parametro anche di notte, quando i valori non sono viziati dalle attività quotidiane o dai pasti. Inoltre, consente di cogliere eventuali oscillazioni e di avere un quadro più completo della situazione.

 

In Italia è un metodo già usato

 Nel nostro Paese la misurazione della pressione con holter pressorio è e già ampiamente utilizzata. Non così negli Usa, uno dei Paesi in cui è stato condotto lo studio, dove la maggior parte delle assicurazioni rimborsa il monitoraggio ambulatoriale nelle 24 ore solo quando è già stata individuata una pressione a livelli maggiori in ambito clinico, ma si sospetta sia normale in altre situazioni o se si crede di essere in presenza di un’ipertensione non rilevata o mascherata.

 

 

 
 
 

Da sapere!

Oggi la misurazione della pressione arteriosa nelle 24 ore viene usata soprattutto quando le misurazioni effettuate in ambiente clinico sono molto variabili, nei soggetti con elevata pressione nello studio medico e assenza di danno d’organo, nei pazienti con elevato rischio cardio- vascolare, quando c’è un’apparente resistenza alla terapia antipertensiva, e quando c’è una discrepanza tra le misurazioni in ambiente clinico e quelle domiciliari.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbi sul risultato dell’isterosalpingografia

28/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Quello che conta più di tutto è che l'isterosalpingografia appuri la pervietà delle tube.   »

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti