Sindrome dell’ovaio policistico: rischio di diabete quattro volte maggiore

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 12/10/2017 Aggiornato il 12/10/2017

La Sindrome dell’ovaio policistico comporta un'alterazione degli ormoni per l'ingrossamento delle ovaie e la presenza di cisti ovariche ed è legata anche a una resistenza all'insulina

Sindrome dell’ovaio policistico: rischio di diabete quattro volte maggiore

La Sindrome dell’ovaio policistico, Pcos, che comporta un ingrossamento delle ovaie che contengono follicoli, ovvero piccoli accumuli di cisti liquide, aumenta di quattro volte il rischio di ammalarsi di diabete. La Sindrome dell’ovaio policistico, che è anche la più comune forma di infertilità femminile, è può portare infatti a valori elevati di glicemia a digiuno.

Lo studio su oltre 19.000 donne

È quanto sostiene uno studio danese, pubblicato sul Journal of clinical endocrinology & metabolism. Gli studiosi hanno esaminato i dati relativi a oltre 19mila donne con Sindrome dell’ovaio policistico, misurando i livelli di glicemia, colesterolo, trigliceridi,  insulinemia e testosterone. Le donne oggetto della ricerca sono state confrontate con 54.680 donne senza ovaio policistico né ridotta tolleranza al glucosio. I risultati hanno dimostrato che il rischio di diabete è quattro volte più alto nelle donne con ovaio policistico.

A maggior rischio le donne obese

L’obesità, la disfunzione delle cellule beta del pancreas, trigliceridi alti e la storia familiare positiva per diabete possono contribuire ad incrementare il rischio di sviluppare il diabete nelle donne con sindrome di ovaio policistico. Per questo la glicemia andrebbe sempre controllata nelle donne con Pcos. Più a rischio – hanno concluso i ricercatori – sono quelle con elevato indice di massa corporea e alti livelli di glicemia a digiuno.

 

 
 
 

Da sapere!

La Sindrome dell’ovaio policistico colpisce circa il 5-10% delle donne. Può provocare tra l’altro cicli mestruali irregolari,  una ridotta crescita dei capelli, acne, obesità, eccesso ormoni maschili, con crescita di peluria su viso e corpo.

 

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Escursione a 1650 metri: si può portare un bambino?

13/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un bimbo di tre anni può avere problemi di adattamento se viene portato ad altitudini superiori ai 2500-3000 metri.  »

Il Sars-CoV-2 può rendere sterile il mio bambino?

13/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Che l'infezione causata dal nuovo coronavirus possa provocare infertilità maschile è solo un'ipotesi non dimostrata.   »

A due anni perché non parla ancora?

12/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

Fino ai tre anni di età, una volta esclusi deficit di qualsiasi natura, si può ipotizzare la non grave condizione di "parlatore tardivo"  »

Fai la tua domanda agli specialisti