Troppi zuccheri fanno ingrassare anche il cuore

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 14/08/2020 Aggiornato il 14/08/2020

L’eccesso di zuccheri aumenta il grasso intorno al cuore e all'addome, che è correlato a un rischio maggiore di malattie cardiache

Troppi zuccheri fanno ingrassare anche il cuore

Che gli zuccheri non siano un toccasana per la nostra salute è risaputo da tempo. Ora, però, si è aggiunta un’altra conseguenza negativa alla già nutrita lista dei danni causati dai troppi zuccheri: fanno male al cuore. A dirlo uno studio osservazionale condotto dall’University of Minnesota Public Health e pubblicato sull’European Journal of Preventive Cardiology, il giornale della Società europea di cardiologia.

Uno studio durato 20 anni

 La ricerca è durata 20 anni e ha coinvolto 3.070 persone, che all’inizio dello studio avevano fra i 18 e i 30 anni ed erano in buona salute. Si tratta degli stessi volontari che hanno preso parte allo studio Cardia, che aveva l’obiettivo di valutare il rischio di sviluppare malattie coronariche nei giovani americani. Gli autori hanno chiesto ai partecipanti di compilare dei questionari sull’alimentazione e, in particolare, sul consumo sia di bevande con zuccheri aggiunti (soft drink, succhi di frutta, energy drink) sia di zuccheri aggiunti volontariamente ad alimenti e bevande in tre momenti diversi fra tra il 1985 e il 2005. Dopo 25 anni, inoltre, i partecipanti sono stati sottoposti a una tac di addome e torace per misurare i volumi di grasso nelle zone considerate più a rischio, ossia cuore e addome.

Più zuccheri si mangiano e più l’addome si allarga

Dall’analisi dei risultati è emerso che le persone che avevano consumato troppi zuccheri nella loro vita erano più a rischio di avere problemi al cuore. Nel dettaglio, si è visto che nella casistica considerata un alto consumo di zuccheri si associava, negli anni, alla formazione di un maggior volume di grasso addominale. Non solo: a consumi maggiori (sia di bevande sia di zuccheri aggiunti) corrispondevano depositi adiposi più grandi. Il problema è che il grasso addominale è direttamente correlato al rischio cardiaco.
“I nostri riscontri dimostrano chiaramente che consumi eccessivi di zuccheri aggiunti e bevande zuccherate sono correlati a un aumento di tessuto adiposo e sappiamo anche quanto questi depositi di grasso sono connessi a rischi maggiori di patologie cardiache e diabete” hanno spiegato gli autori.

Per questo, gli esperti invitano tutti, anche i giovani, a seguire un’alimentazione più consapevole, bevendo acqua e mangiando cibi salutari, invece di bevande gasate e dolci, dolciumi e alimenti ricchi di zuccheri. È importante anche imparare a leggere le etichette degli alimenti.

 

 

 
 
 

Da sapere!

Gli zuccheri non sono contenuti solo negli alimenti dolci. Quantità significative di zuccheri sono presenti anche nello yogurt, nelle fette biscottate, nei cereali per la prima colazione: anche questi alimenti, dunque, se mangiati in eccesso possono far male al cuore.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Dolicocefalia in bimbo di tre mesi: quali conseguenze?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Questo tipo di malformazione cranica comporta un problema quasi esclusivamente di natura estetica.   »

Fai la tua domanda agli specialisti