Vaccino anti Covid e disturbi mestruali: un legame da dimostrare

Metella Ronconi A cura di Metella Ronconi Pubblicato il 25/01/2022 Aggiornato il 25/01/2022

In Inghilterra ci sono state segnalazioni di irregolarità nel ciclo dopo la vaccinazione anti Covid. Ma non ci sono prove che le due cose siano collegate. Nessun pericolo, comunque, per la fertilità

Vaccino anti Covid e disturbi mestruali: un legame da dimostrare

Il British Medical Journal ha posto l’attenzione sulle segnalazioni donne che lamentano cambiamenti nelle mestruazioni a seguito del vaccino anti Covid, ricevute nel Regno Unito dal programma di sorveglianza dell’Agenzia del farmaco, Mhra, per le reazioni avverse ai farmaci.

Segnalazioni di disturbi mestruali

In Gran Bretagna ci sono state più di 30.000 segnalazioni di vari disturbi mestruali dopo la vaccinazione: il flusso che cambia di frequenza o durata, abbinato a una insolita sensazione di malessere, crampi ed emicrania. Secondo gli autori, però, il basso numero di casi registrati sul totale delle vaccinazioni effettuate e la frequenza abituale del disturbo non consente di definire un nesso di causalità tra i due eventi. Il fenomeno si sarebbe verificato sia con i vaccini a mRNA sia con quelli ad adenovirus, per cui sarebbe legato alla vaccinazione e allo stimolo immunitario in quanto tale e non a qualche componente del vaccino.

Nessun rischio per la fertilità

La docente di immunologia riproduttiva Victoria Male che si è occupata dei casi ha affermato che la maggior parte delle donne che segnalano una modifica del ciclo scopre in ogni caso che tutto torna alla normalità con il ciclo successivo e inoltre non ci sono evidenze che la vaccinazione contro il Covid-19 influisca negativamente sulla fertilità. Negli studi clinici, infatti, le gravidanze indesiderate si sono verificate con tassi simili nei gruppi vaccinati e non vaccinati. E nelle cliniche di riproduzione assistita, le misure di fertilità e i tassi di gravidanza sono simili in donne vaccinate e non. 

 

 
 
 

Da sapere!

Il ciclo mestruale può essere influenzato dall’attivazione immunitaria in risposta a vari stimoli. Sebbene i cambiamenti segnalati al ciclo siano di breve durata, una ricerca su questa possibile reazione avversa è fondamentale per il successo del programma di vaccinazione. L’esitazione tra le giovani donne è in gran parte guidata da false affermazioni secondo cui i vaccini Covid potrebbero danneggiare le loro possibilità di gravidanza futura.

Fonti / Bibliografia

  • Menstrual changes after covid-19 vaccination | The BMJA link is plausible and should be investigatedCommon side effects of covid-19 vaccination listed by the UK’s Medicines and Healthcare Products Regulatory Agency (MHRA) include a sore arm, fever, fatigue, and myalgia.1 Changes to periods and unexpected vaginal bleeding are not listed, but primary care clinicians and those working in reproductive health are increasingly approached by people who have experienced these events shortly after vaccination. More than 30 000 reports of these events had been made to MHRA’s yellow card surveillance scheme for adverse drug reactions by 2 September 2021, across all covid-19 vaccines currently offered.1Most people who report a change to their period after vaccination find that it returns to normal the following cycle and, importantly, there is no evidence that covid-19 vaccination adversely affects fertility. In clinical trials, unintended pregnancies occurred at similar rates in vaccinated and unvaccinated groups.2 In assisted reproduction clini...
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti