Allattamento al seno: facilita anche lo svezzamento

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 21/04/2015 Aggiornato il 21/04/2015

Tra i tanti vantaggi dell'allattamento esclusivo al seno, vi è anche uno svezzamento più facile e con meno problemi

Allattamento al seno: facilita anche lo svezzamento

I vantaggi dell’allattamento esclusivo al seno sono numerosi e ormai resi noti dalla comunità scientifica, tanto che aumentano a vista d’occhio siti e blog nati appositamente per promuoverlo tra le future e neomamme. Ma, tra i vantaggi dell’allattamento esclusivo al seno, pare ci sia anche uno svezzamento più semplice e “indolore”.

Migliora la flora intestinale

A confermare, tra i vantaggi dell’allettamento esclusivo al seno, anche uno svezzamento più facile è una ricerca pubblicata su “Frontiers in Cellular and Infection Microbiology”. La chiave di tutto parrebbe risultare la migliore flora batterica intestinale dei bambini alimentati esclusivamente al seno nei primi sei mesi di vita. Il latte materno, infatti, “dona” una serie di vantaggi per la salute del bambino, sia presente sia negli anni a venire. Tra questi, figura anche una migliore flora batterica del lume intestinale. Quest’ultima è fondamentale nel passaggio da latte ad alimenti solidi, ovvero durante lo svezzamento.

Più facile digerire

Questo studio ha, appunto, dimostrato che i batteri benefici e necessari per digerire i nuovi alimenti erano presenti in misura nettamente maggiore nell’intestino dei bambini allattati al seno. Nello specifico: attraverso un’analisi delle feci, è stato dimostrato che chi era stato nutrito solo con latte materno nei primi sei mesi di vita, vantava ben 239 specie batteriche utili a digerire i cibi solidi. Invece, per chi era stato allattato artificialmente, questo valore scendeva vertiginosamente a 20.

Con in più tanti bifidobatteri

Un ulteriore dono del latte materno all’intestino (e al sistema immunitario) dei bambini, pare essere anche il numero elevato di bifidobatteri. Questi ultimi sono microrganismi in grado di migliorare la digestione nonché di rendere, attraverso un intestino più sano e forte, il bambino maggiormente resistente all’attacco di virus e batteri.

 

In breve

CONTINUARE AD ALLATTARE

Per facilitare lo svezzamento, l’ideale è continuare ad allattare al seno il bimbo anche durante l’introduzione dei cibi solidi. Sembra che il latte materno aiuti l’organismo a tollerare meglio i nuovi alimenti.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Ho un neo che mi fa paura: aiuto!
17/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

A fronte di un neo diverso dagli altri, specialmente se comparso di recente e con tendenza a modificarsi per forma, colore e dimensione è irrinunciabile sottoporsi tempestivamente a un controllo dermatologico.   »

Bimbo di 16 mesi molto vivace: che fare?
16/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' normale che a 16 mesi il bambino voglia misurarsi con le sue nuove capacità psicomotorie: quello che gli si deve impedire è di farsi male, ma in generale è meglio non eccedere con i no.  »

Quanto peserà il mio bambino?
21/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

L'ecografia fornisce una stima del peso del bambino, che va considerata con prudenza in quanto il margine di errore in più o in meno è circa del 10 per cento. Indicare quanto peserà esattamente il bambino alla nascita non è dunque possibile.   »

Fai la tua domanda agli specialisti